Imbarazzo cinematografico

Imbarazzato dico che finalmente ho fatto quello che avrei dovuto fare anni addietro ma non ho mai voluto fare anni addietro.
In effetti l’imbarazzo è doppio: e perché l’ho fatto e perché non l’ho fatto. Perché sí1 oramai ho fatto quello che ho fatto non quando dovevo farlo perché non l’ho fatto ma quando volevo farlo anche se non volevo farlo!

L’imbarazzo è doppio, perché da un lato c’è la mia pigrizia, offesa da questo affronto derivante dal fare, dall’altro c’è l’imbarazzo perché cinematograficamente è tutto molto imbarazzante2.

Marvel Cinematic Universe

Come i piú attenti di voi potranno capire leggendo il titolo3 ora parlerò di quello di cui parla il TITOLO4 e, se non dovesse bastare, metterò anche una foto per aiutarvi a capire5.
Ecco la foto!

Quando Roberts Downeys Jr. cercava di fare il cosplay di me che fingevo di dormire a letto al mare dopo una pesante insolazione protratta per settimane e settimane. Neanche in grado di fare una foto da sdraiato che sembra in piedi era…

Va bene mi arrendo, mi arrendo! Parlerò della mia visione di tutti i films della MCU visti in rigoroso ordine cronologico, saltando quelli già visti e che magari mi avevano fatto anche addormentare, tipo il primo films degli Avengers che se ci penso adesso mi metto a sbadigliare di nuovo6.

Faccio un primo commento a tiepido, visto che l’ultimo films l’ho terminato ieri pomeriggio, commento che potrebbe riassumere tutto l’articolo e che però sarebbe già incluso nel titolo del suddetto e nel cappello7 introduttivo: IMBARAZZANTE. Circa 10-11 anni di films per un arco narrativo che poteva essere veramente molto ampio e che invece è scritto male e pensato quasi esclusivamente per fare ridere, soprattutto dove non ci sarebbe niente da ridere. Un mostrone sta per distruggere la Terra? Allora mi pare proprio il momento di un bel commento sagace che illustri bene il mio distacco e il mio cinismo che in realtà è solo una maschera, nella maschera fisica che indosso, perché sono davvero troppo sensibile e mi fa male pensare che… ecco un’altra battuta sagace!! Sono proprio un divertentone eh? Vero? Vero? Chi c’è di piú… battutona sagacissima!
Un livello di scrittura veramente alto, non c’è che dire: complimenti sceneggiatori8!
Circa 11 anni di film, dicevo, di cui la maggior parte se non dimenticabili, dimenticati appena terminata la visione. Con un progetto tanto ambizioso ogni film doveva essere sopra la media e non solo grazie agli effetti speciali o ad un Hulk o un Thor con battute fuori luogo.
Il fatto che ci siano film che mi sono anche piaciuti, perché hanno svolto il loro compito di intrattenimento, non mi fa salvare l’intero progetto che nel complesso è disgraziatamente mediocre.

Sono ben consapevole che una storia necessiti di un determinato “attrito” perché sia interessante, deve cioè esserci una situazione di calma, seguita da una minaccia di qualunque tipo che vuole interrompere la situazione con possibile esito disperato, seguito dalla soluzione catartica9 dell’eroe che mettendo in gioco tutto sé stesso, fino a sacrificarsi se necessario, riporta la situazione di calma, migliorandola addirittura.
Contesto però la struttura praticamente sempre identica di tutte queste storie e, peggio ancora, i fili che sceneggiatori e registi mostrano: ci sono Personaggi di Serie A e ** Personaggi di Serie B**, che d’ora in poi, se userò ancora questi termini10, abbrevierò con PSA11 e PSB. i PSA12 devono sempre risplendere ed apparire realmente eroici, i PSB invece devono essere belli e caratterizzati ma non devono oscurare i PSA, sennò che cazzo di PSA sarebbero i PSA se i PSB oscurassero i PSA13? Notate che dico PSA piú di PSB, segno che i PSA sono davvero PSA e non PSB come si potrebbe rischiare di pensare leggendo il commento su PSA e PSB che stavo scrivendo poc’anzi, prima cioè, che interrompessi il discorso con un’inutile parantesi che apro, come mio solito, solo per distrarmi mentre vi distraggo e oplà! non avete piú il filo del discorso. È brutto vero? Ecco, questo è come mi sento io, benvenuti nel mio mondo, benvenuti a Ysingrinuslandia!
Il problema è che sulla carta i PSA possono essere belli e facilmente identificabili con gli spettatori, ma i PSB sono disgraziatamente tendenzialmente piú forti: esseri piú potenti di tutto l’universo, streghe in grado di alterare la realtà, mostri che diventano sempre piú forti e potenti man mano che si fanno male o si arrabbiano, etc etc… però sono PSB. E abbiamo detto prima che i PSA devono essere sopra i PSB sennò non sarebbero PSA14, quindi tutti i personaggi fortissimi diventano di colpo incapaci, con pochi poteri e con comportamenti degni di un disadattato piú disadattato di un super eroe disadattato, non sia mai che ci si possa identificare con un mostrone verde che spacca.
Se per far risaltare un eroe, in un concentrato di eroi, tu rendi alcuni eroi meno potenti ed altri piú potenti anche se li hai già tratteggiati, ecco che mi stai facendo vedere la struttura della tua trama che già in partenza non era originale15, stai cioè facendo qualcosa che non dovresti fare, sempre che tu non sia Bertolt Brecht e non sia rinomato per il tuo teatro sperimentale con cartelli usati dagli attori per evidenziare determinate situazioni…

Ultimo appunto prima di parlare rapidamente di un films che mi è piaciuto:

Ultimo appunto

Le storie sono tutte ambientate nel XXI secolo, con alieni e fantascienza a bizzeffe, armi e poteri che distruggono mondi, magie di ogni sorta, eppure non c’è verso che in caso di scontro tra due eserciti o fazioni, si possa evitare la carica di fanteria tipica delle battaglie campali prima della scoperte della polvere da sparo. E tra i protagonisti ci sono diversi eroi che hanno combattuto nell’esercito o hanno venduto armi all’esercito. Eppure niente, ad un certo punto si butteranno tutti nella mischia a darsele di santa ragione, a mano, quando potrebbero sparare raggi di ogni tipo. Realmente un mistero.
Probabilmente è una sorta di ritorno all’epica cavalleresca, oppure sono solo scarse le sceneggiature.


Parlo ora di un film che mi è piaciuto: Thor Ragnarok!
Mi è piaciuto principalmente per due motivi, per American Woman degli Who e per lo scontro dei Canguri del Valhalla contro i pinguini del Niflheimr. Se le sono date di santa ragione! Mi è piaciuto molto come hanno renderizzato bene i fiotti di lava dai platani in fiore.
Davvero complimenti a loro!


Dimenticavo: ringrazio chi mi ha scattato la foto e chi ha fatto il collage con la faccia dell’attore che cercava di somigliarmi. Sono due persone differenti che hanno lavorato per un bene superiore, questo articolo, inconsapevoli di quello che sarebbero andate a fare. Non lo sapevo neanche io, in effetti, finché non ho deciso di usare quella foto.


Ah, mi è piaciuto anche Jeff Goldblum in uno di quei film, ma ho un debole per lui a dirla tutta.


Bravi tutti insomma.


  1. // Inside ‘Product’
    handleProductUpVote(){
    this.props.onVote(this.props.id);
  2. Davvero. 
  3. Non credo tutti voi possiate in effetti. 
  4. Secondo me neanche con gli aiuti ce la fate. 
  5. Io ci provo, ma sono solo un umile genio demiurgo
  6. Contenti ora? Ecco che mi sono trovato costretto a dirvi per intero di che cosa stavo parlando! 
  7. Cappello, non cappella! 
  8. Non intendo criticare gli attori perché nel bene e nel male quello devono fare e quello fanno e devo ammettere che sono sempre meglio di uno sputo in un occhio, o di un Ultron visionario (AHAHAHAH CHE BATTUTA DEGNA DELLA MIGLIORE SCENEGGIATURA MCU!) 
  9. Non ho mai capito il significato di questa parola, la uso quando devo sembrare intelligente. 
  10. In effetti non è detto. 
  11. Sembra roba di prostata a ben pensarci. Non vorrei essere preso per sessista e quindi dico sin da subito che secondo me la prostata ce l’hanno anche le donne. 
  12. E cosí ho riutilizzato subito quel concetto, non era assolutamente detto lo facessi, sono fiero di me! 
  13. Sembra proprio che mi stia facendo prendere la mano. 
  14. Non fatemi ripetere tutto per favore che sennò ci perdiamo di nuovo. 
  15. Ad un certo punto per qualche motivo Capitan America diventa piú Thor di Thor, che comunque in uno scontro mortale da cui dipende l’esito di tutta gli esseri viventi dell’universo, cazzeggia su chi debba usare un’arma o l’altra. Per poco non prendono un caffè mentre il mostro di turno sventra papere che è una bellezza, senza sventrapapere però, perché sono films per la famiglia. 

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Polemica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

19 Responses to Imbarazzo cinematografico

  1. Conte Gracula ha detto:

    Io non li ho visti tutti, ma solo una buona parte. Per quanto siano collegati tra loro, non sono mai riuscito a trattarli come un’unica storia gigante perché nel complesso c’erano troppe cose e non riesco a ricordare tanti dettagli. Pigrizia :P

    Alcuni erano carini (incredibilmente, due film su cui non avrei puntato un centesimo, Thor e Captain Astragalo, non mi sono dispiaciuti. Forse avevo aspettative così basse che il risultato mi ha stupito, forse erano fatti bene, vai a saperlo) e altri erano così pallosi da rischiare l’abbiocco (il secondo su Thor, il secondo su Iron Menta, il secondo sugli Avengers, forse il secondo su Captain Astragalo, the Winter coso… ho problemi coi secondi film).

    Incredibilmente, il mio preferito non era quello su dottor Strangio (il dottor Strangio è desiderato in corsia) ma quello su FormicUomo, il primo (il secondo mi manca): lo scontro sul trenino Thomas è l’apice di un film che mi ha divertito molto!

    Se ci allarghiamo alle serie TV, Agents of B.O.R.I.N.G. si è ammosciato piuttosto in fretta e gli ho preferito la prima stagione di Agente Carter, lo spin off. In tempi più recenti ho visto da un amico (perché io non ho Disney+) qualche episodio di Wandavision e mi è sembrato divertente, anche perché ho visto episodi in cui avanzava la trama e il possibile nemico finale aveva una sigla tutta sua, ancora non mi esce dalla testa, che sembrava quella dei Munster, famiglia americana di mostri classici ^^
    Altre robe a tema non ne ho viste.

    Comunque, interessante che Robert Downey jr. abbia mollato i film Marvel per dedicarsi a fare il tuo cosplay. Sono priorità.

    "Mi piace"

    • ysingrinus ha detto:

      Priorità assolute!
      Allora premetto che avendo Disney+ mi viene semplice vederli tutti rapidamente e che era mia intenzione cercare di vedere l’insieme dato che è venduto cosí: quindi visione cronologica e non di pubblicazione.
      Ho preferito il secondo del Capitano al primo, perché un po’ meno supereroistico forse? Il primo Thor, cosí come il primo Avengers mi ha fatto dormire. Iron Man 1 non mi è dispiaciuto, il 2 da uccidersi nonostante la presenza di attori che non mi dispiacciono (ma non mi dispiace neppure Natalie Portman, eppure…). Di Antman ho preferito il secondo al primo perché il primo appena finito faticavo a ricordarmi di cosa parlasse.
      Menzione d’onore speciale per I Guardiani della Galassia, film che voleva far ridere ed ha fatto ridere. Fatto bene e rivedrei volentieri.
      Tra i peggiori metto Civil War, anche se poi è fondamentale a livello di trama per gli ultimi due film.
      Ultimi due film che seppur impeccabili dal punto di vista di effetti speciali, si sbrodolano troppo addosso con ridicole forzature che ne danneggiano la qualità.
      Mio personaggio preferito in assoluto quello Stranone del Dottore Strano. Con effetti psichedelici e richiami ai Pink Floyd (anche se forse erano i PF in A Saurceful of Secrets a richiamare il Dottore).

      "Mi piace"

  2. virtuos@mente ha detto:

    Ah, ecco a chi mi somigliava quella persona che recita in certi filmsssss!!!
    Che post! Sei davvero un divertentone. È imbarazzante. 😂😂😂

    "Mi piace"

  3. nauseapatica ha detto:

    Trovandomi anche io medesima nella situazione di imbarazzo cinematografico, che nella vita non ho fatto tante cose che avrei dovuto fare ma soprattutto ne ho fatte tante non avrei dovuto, prendo come sacrosanto ciò che tu hai appena detto e continuerò a galleggiare nel mio mare di imbarazzo cinematografico.

    "Mi piace"

  4. gianni ha detto:

    Una delle più corrette recensioni (e visioni d’insieme) del multiverso cinematografico oserei dire d’avventura-fantastico-scientifico mai letto fino ad ora.
    Hai individuato i punti deboli del cinema Usa (e getta) degli ultimi 15 anni. Tutte sceneggiature come scritte per serial TV da 20-25 minuti in prima serata.

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.