Dandoci un taglio

Ho tanto desiderato una taglierina, perché per mesi, anni e financo lustri ho dovuto tagliare tante cose.

Poi mi sono decisa a fare l’acquisto. Arriva e subito decido di provarla. Peccato ora non abbia niente da tagliare…

Finalmente!

Bisogna riuscire a soddisfare i propri desideri il piú presto possibile, se non si vuole rimanere con un aggeggio inutile per casa.


Ho preso una taglierina di sicurezza, poco seria, perché cosí non mi posso tagliare dita e appendici involontariamente.


Non è vero che un desiderio che si realizza tardi non è piú valido. Ogni volta che si riesce a fare ciò che si desiderava si è sempre raggiunto un traguardo. Raggiungere i traguardi è importante e fa bene. E poi non è detto che una realizzazione tardiva non sia piú valida, forse non si è in grado di capirla in quel momento.

Bisogna fare attenzione a ciò che si desidera, e non solo nel senso che poi potrebbe essere pericoloso tipo Genio della Lampada cattivo che cerca di fregarti o racconto porno di bassa qualità (i migliori), ma proprio che bisogna osservare e capire i propri desideri, esserne consapevoli, dedicarcisi insomma.

Forse la taglierina non era veramente un mio desiderio, ma solo un pretesto per poter esporre un punto di vista banalotto e poco originale, ma allora verrebbe meno la premessa della non utilità della suddetta taglierina.
Io lo chiamo il Paradosso della Taglierina. Non mi aspetto che se ne parli già nei libri di filosofia e logica, ma non dispero: dopotutto ‘sta cazzo di taglierina a qualcosa sarà pure servita non servendomi, cazzo! Anche se ora essendomi servita non servendomi potrebbe non servirmi dato che non servendomi mi serviva e quindi servendomi non mi serviva…

Taglio il labirinto concentrico usando la taglierina che…


Taglio.

Netto.

Deciso.


Grazie taglierina!

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

29 Responses to Dandoci un taglio

  1. Conte Gracula ha detto:

    La taglierina di Occam dice: la soluzione più semplice è quella da tagliare via.
    Per fortuna non sei un emo, passeresti tutto il tempo a tagliuzzarti ascoltando musica introspettiva.

    Comunque, vedo che ti stai dando a Dungeon World! Eh, i bei tempi in cui ne sproloquiavo per tre articoli…

    Piace a 1 persona

  2. virtuos@mente ha detto:

    La taglierina serve sempre perché di superfluo da tagliar via in questa vita ce n’è sempre.

    "Mi piace"

  3. nauseapatica ha detto:

    Adesso questo paradosso della taglierina me lo appunto. Per ricordarmi dei desideri, dei traguardi e del tempismo. No, del tempismo no, non ne ho mai avuto.
    Io prendo appunti.

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.