Frenetici riposi

Sessione di riassestamento, quella di ieri di Pulp Cthulhu, sessione dove abbiamo potuto conoscere meglio i due nuovi personaggi: soggetti interessanti.


Il Distruttore di mondi – il rifugio

Il giornale che parla di noi.

La storia riprende da dove eravamo rimasti: gli investigatori hanno avuto uno scontro a fuoco con un’orrenda creatura simile ad una mosca troppo cresciuta, deforme e poco amichevole, intenzionata a farli fuori. Chiaramente raggiungere un luogo sicuro è ora fondamentale, perché i due ex agenti federali sono ricercati ed una sparatoria contro un mostro alieno in pieno giorno attira abbastanza l’attenzione…

Raggiunto il luogo segreto, anche grazie ai poteri straordinari del sacerdote in grado di risvegliare la donna “rapita”, i nostri possono rilassarsi e concentrarsi sulle proprie passioni, quali squartare creature aliene e lavarsi.

Rilassarti: lo stai facendo bene.

Al “Bum Bum” Giordino, il sottufficiale appassionato di stranezze tecnologiche inizia a lavorare minuziosamente sul cadavere maleodorante dell’insettone che si era portato dietro. È convinto che tra le pieghe di quella carne aliena ci siano delle apparecchiature scientifiche di qualche tipo, anche se non vede valvole o altro di simile. Il tempo si scoprirà darà ragione a lui.

Invece Adonis Stanos, il misterioso sacerdote greco dall’accento assai marcato, viene invitato dalla bella e procace Elaine a leggere un tomo misterioso, un libro dall’aspetto antico, tenuto saggiamente sotto chiave.

Cosí, nella calma piú assoluta, succede un finimondo: Alex Chesterfield aggredisce il sacerdote con il libro in mano, svenendo subito dopo; il greco cade in trance leggendo il libro; il sergente si infila qualcosa in testa che lo rende ancora piú bizzarro del normale. Solo Edward T. Lake rimane impassibile di fronte a tutto questo: lui solitamente usa soluzioni sbrigative per le cose strane.

Facce di chi si è rilassato abbastanza.

Tornata la normalità è ora di rimettersi in forze: bisogna indagare su questa nuova arma speciale e forse anche sul cinese inquietante del porto.

Una foto ambient per darsi un tono.

Voci fuori dal gioco

Una sessione di approfondimento delle caratteristiche Pulp. Abbiamo toccato con mano la Scienza bizzarra, con il congegno del mi-go adattato all’uopo, e abbiamo visto in funzione i poteri da medium del sacerdote, in grado di far uscire dalla tenebre o farla precipitare, la mente di chiunque. Non solo investigatori rozzi e duri, dunque, anche pazzi e squilibrati. Una squadra da sogno!

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.