Scorribandazzando

una volta ho diviso l’appartamento con uno scarafaggio che parlava lo stupidese. Non immaginate quante scorribande nello zucchero abbiamo fatto assieme! All’inizio c’è stato un naturale attrito tra le elitre1, dovuto principalmente al divario linguistico: quel ronzare frinesco e quel frinire ronzesco erano solo ronzii e frinimenti per me, ma dopo un po’ ho capito che stava solo cercando di non strozzarsi con una mollica e cosí, dopo avergli praticato la manovra di Heimlich2, ho sentito la sua vera voce, un ronzare frinesco frammezzato da un frinire ronzesco che per me erano solo ronzii e frinimenti.
Dopo qualche giorno, però siamo riusciti a capirci, io ho imparato lo stupidese e lui ha imparato lo stupidese: nessuno dei due voleva forzare l’altro ad imparare la propria lingua e cosí abbiamo optato per una lingua neutra, equidistante, basata sugli infrasuoni che si ottengono ruotando gli occhi.
Questo ha fatto sí che un semplice incontro fortuito diventasse una grande occasione di fratellanza ed amicizia. Ricordo ancora quando, seguendo il mio amico sotto la superficie dello strato di zucchero della zuccheriera, per uscire dal barattolo, l’ho mandata in frantumi. O quando mi sono beccato una scopa in testa perché i padroni di casa avevano acceso la luce all’improvviso e noi correvamo all’impazzata sul pavimento cercando di andare sotto a poltrone e divani. Io sono sempre stato quello lento del gruppo, ma per fortuna ero anche il piú resistente…
Praticamente si può dire che tutto quello che so è grazie a lui: mi ha insegnato a stare al mondo, a sapere apprezzare le piccole cose della vita, a non essere schizzinoso e a capire quanto può essere fragile la vita: un rigido carapace chitinoso sembra una protezione impenetrabile e invece cosí non è: non esiste armatura abbastanza resistente per sopportare gli strali della vita, né può esistere felicità abbastanza duratura3 se sei uno scarafaggio: sai che ogni attimo sarà l’ultimo della tua vita da esapode e quindi lo assapori tutto: dolce, velenoso, salvifico, letale: CREECH SCRECKHH KRACHSKK CKARSHHSCRK


  1. Molti sostengono non siano elitre, ma io ho frequentato molto la comunità, voi altri molti invece? Eh? Eh?! 
  2. Attenzione: sugli scarafaggi può essere molto pericolosa, fatela solo se non avete scelta! 
  3. Ho l’impressione di aver già scritto queste cose ma non mi sembra possibile! 

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

27 Responses to Scorribandazzando

  1. Conte Gracula ha detto:

    Non si chiamava Gregor, vero?

    Piace a 1 persona

  2. le hérisson ha detto:

    mi par quasi di vedervi scorrisbandazzare ^_^

    "Mi piace"

  3. Siiiiiiì! Stupidese tutta la vita! Avete composto anche qualche pezzo trap? (trap per scarafaggi, s’intende ;-) )

    Piace a 1 persona

  4. virtuos@mente ha detto:

    😂😂😂😂😂😂😂 seduta sola su una panchina a sbellicarmi o scorribandazzarmi (miiiii che parola difficile!!!!) dal ridere. Se mi prendono per pazza farò il tuo nome, sappilo. 😂😂😂😂😂😂😂😂

    Piace a 1 persona

  5. assistente42 ha detto:

    Plaudo a voi che sapete godervi la vita

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.