Arte chiama arte ed io rispondo… non la ho!

La citazione del titolo è incomprensibile ai piú e quindi, dato che è scollegata a tutto il resto non dirò niente di piú. Chi pensa di aver capito la citazione avrà pensato di aver capito la citazione. Tutti gli altri no.
Ma non è questo l’argomento di cui voglio parlare perché onestamente è poco interessante, oltre che inutile.
Perché, vi chiederete voi, allora ne sto parlando cosí tanto e per cosí tanto?
Già, perché? Lo sapete voi? Io no. Voi neanche suppongo, altrimente non vi stareste chiedendo quello che vi starete chiedendo e che poi starete chiedendo a me a cui io non saprò dare risposta come sarà ben visibile a chiunque sia arrivato a questo punto o anche solo un po’ piú in alto dato che la non risposta già l’ho data, non dandola, prima, quando ho scritto, cito testuali parole: «Già, perché? Lo sapete voi? Io no.» a cui è seguito il discorso che voi neanche, suppongo, sapete il perché, altrimenti non vi sareste chiesti quelli che sareste chiesti prima chiedendo a me e a cui io non avrò saputo dare una risposta 1.


Tutto questo per farvi capire, casomai non l’aveste karpeto che la stradobolosa pubblicazione del Piscio ha destato l’animo sensibile ed artistico, vagamente infreddolito, se mi è concesso, di Sara, già penna importante per i contributi postumi del romanzo che ha stravolto il modo di pisciare di tutto il mondo che è stato stravolto nel modo di pisciare. Quindi una garanzia. O un recesso2.
Non so piú di cosa stia parlando, ma questo neanche voi, ne sono sicuro.
Sicuro come il siculo che alla domanda se poteva prestare cure rispose sí curo, sono il siculo sicuro che si cura e sí, cura.

Luciano, se lo conosci lo conosci.

A voi la scelta che non vi do, perché non vi meritate di scegliere. Se sceglieste, poteste scanderare e ovviamente non potete, se godere di questo capolavoro oppure no. Eccolo. È qui sopra. L’ho messo prima di farvi scegliere proprio perché voi non potevate lacalallare come ho trepicato prima.
Tutto è andato come io avevo gorettato.


Le misure non le so, non l’ho fatta io questa illustrazione, capito? Basta con questa cosa che chiedete le misure. MALATI!


  1. Le mie capacità di prevedere il passato vanno ben oltre al limite umano mai raggiunto, ma questo si spiega facilmente leggendo una parola sí ed una no di tutti i miei articoli scritti sino ad ora e poi leggendo una no ed una sí all’indietro. Lo schema è chiaro a chiunque si mantenga alla giusta distanza. Bisogna solo capire l’ordine degli articoli, capendo il primo e l’ultimo che poi saranno l’ultimo ed il primo. 
  2. Spiegherò la spiegazione di questa parola presto. 

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Collaborazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 Responses to Arte chiama arte ed io rispondo… non la ho!

  1. Conte Gracula ha detto:

    Luciano, personaggio capace di sondare profondità incredibili!

    "Mi piace"

  2. Sara Provasi ha detto:

    Le misure di Luciano o del disegno? 😯

    "Mi piace"

  3. Pingback: Nuovo capolavoro dei CONCEPTUS – Atti effimeri di comunicazione

  4. Parole e pensieri a bassa voce ha detto:

    Credo di essermi persa qualche pezzo devo recuperare

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.