Dell’ozio, ovvero della perdita della ragione

Ho deciso che sono monotematico. Parlo solo di un argomento, rigorosamente male, e ho scoperto che lo sono sempre stato1.
Dico cose noiose in maniera noiosa: ci sono i grandi scrittori che da qualsiasi argomento, interessante o meno, tirano fuori testi interessanti ed avvincenti; poi ci sono io che neanche cerco un tema interessante, figuriamoci scriverlo per catturare2 qualcuno.

Perché scrivo cose noiose o scrivo che scrivo cose noiose ché non so scrivere cose interessanti ma solo cose noiose, scrivendo in questa maniera una cosa noiosa scrivendo che scrivo cose noiose scrivendo una cosa noiosa?
Perché la noia è importante, è il primo motore immobile della creatività, dalla noia scaturisce il genio, dal tedio l’illuminazione. Solo quando non si sa cosa fare allora si inizia a fare!
Serve una mente libera e pigra per poter far nascere una stella danzamte, come diceva quel tale3: non per niente un titolo provvisorio di questo articolo riguardava la santità dell’ozio, ma questa è un’informazione inutile, però spero noiosa.


Ho sempre l’impressione di scrivere peggio di una volta, di scrivere “riempitivi” per provare ad affermare che esisto ma non so se faccio bene. Mi chiedo se i lettori se ne rendano conto che mi limito a riempire il vuoto che m’attanaglia, oppure, ancora peggio, se non vi sia diffierenza tra quando riempio e quando voglio scrivere qualcosa veramente, sia perché sono un pessimo scrittore, sia perché nessuno legge piú veramente, nessuno mi legge piú veramente.


  1. Per lo studio del passato in continua evoluzione cfr. articoli passati, anch’essi in continua evoluzione. 
  2. E questi, cari miei, è il genio! 
  3. Se non sapete di chi si parla, il problema è tutto vostro. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 Responses to Dell’ozio, ovvero della perdita della ragione

  1. Gintoki ha detto:

    Penso che tutti possiamo essere noiosi, ma solo pochi sanno di essere noiosi. Pochissimi, addirittura, sanno vedere nella noia i prodromi della creatività.

    Spero di essere stato abbastanza noioso nel dirlo.

    Piace a 1 persona

  2. Sara Provasi ha detto:

    Leopardi diceva sulla noia: “La noia è in qualche modo il più sublime dei sentimenti umani. Non che io creda che dall’esame di tale sentimento nascano quelle conseguenze che molti filosofi hanno stimato di raccorne, ma nondimeno il non potere essere soddisfatto da alcuna cosa terrena, né, per dir così, dalla terra intera; considerare l’ampiezza inestimabile dello spazio, il numero e la mole maravigliosa dei mondi, e trovare che tutto è poco e piccino alla capacità dell’animo proprio; immaginarsi il numero dei mondi infinito, e l’universo infinito, e sentire che l’animo e il desiderio nostro sarebbe ancora più grande che sì fatto universo; e sempre accusare le cose d’insufficienza e di nullità, e patire mancamento e voto, e però noia, pare a me il maggior segno di grandezza e di nobiltà, che si vegga della natura umana. Perciò la noia è poco nota agli uomini di nessun momento, e pochissimo o nulla agli altri animali.”

    E ancora: “Poco propriamente si dice che la noia è mal comune. Comune è l’essere disoccupato, o sfaccendato per dir meglio; non annoiato. La noia non è se non di quelli in cui lo spirito è qualche cosa. Più può lo spirito in alcuno, più la noia è frequente, penosa e terribile. La massima parte degli uomini trova bastante occupazione in che che sia, e bastante diletto in qualunque occupazione insulsa; e quando è del tutto disoccupata, non prova perciò gran pena. Di qui nasce che gli uomini di sentimento sono sì poco intesi circa la noia, e fanno il volgo talvolta maravigliare e talvolta ridere, quando parlano della medesima e se ne dolgono con quella gravità di parole, che si usa in proposito dei mali maggiori e più inevitabili della vita.”

    Piace a 2 people

  3. Ehipenny ha detto:

    Essere noiosi con stile però è un merito :D

    Piace a 1 persona

  4. PindaricaMente ha detto:

    Meglio la noia delle noie! :)

    Mi piace

  5. Johnny Cornerhouse ha detto:

    Tu pensa che a me la noia fa paura!

    Mi piace

  6. Judith ha detto:

    Io mi annoio pochissimo ma quando mi annoio lo faccio per bene, in quei casi persino la mia noia si annoia

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.