Di titani ed altri forzuti

È passato abbastanza tempo, per i miei tempi, per poter parlare del films Prometheus, dell’ancor piú famoso Ridley Scott.
Ho letto tanto in merito. Ho letto di appassionati, di fans, e di critici professionisti ma, purtroppo, non ho mai letto l’unica cosa veramente importante venisse detta. Mi sembra impossibile essere l’unico che se ne sia reso conto perché è ovviamente palese l’intento.
Premetto che in questo, lo dico da me per far prima, pregevole articolo potrei rivelare intrecci e nodi della trama e quindi chi non sa di cosa si parla si può regolare di conseguenza1.
La storia che viene raccontata in questa pellicola è un prequels, o meglio la prima parte di, Aliens2 e di come si è arrivati a quella stupenda e perfetta macchina di distruzione senza sesso e senza occhi3 che noi tutti abbiamo imparato ad apprezzare ed amare.
Qualcuno ha creato questi mostri alieni. Ma ha anche creato gli esseri umani. O qualcosa da cui sono arrivati gli esseri umani. Ma non ha fatto solo questo, no davvero. Ha fatto di piú. Ha citato un epico films troppo dimenticato e bistrattato dai piú4, sto parlando della pellicola I dominatori dell’universo5, in cui per viaggiare tra una dimensione e l’altra, in qualsiasi tempo e luogo, si usa chiave cosmica, che tra l’altro è anche un ottimo sintetizzatore, l’ideale per fare un po’ di sana musica elettronica tipica degli anni ’80!
Quindi cosa permette di spostarsi in questo prodigioso films di He-Mans? La musica! La musica suonata dalla chiave cosmica dell’orripilante mostriciattiolo che crea una porta dimensionale di cui nessuno ha bisogno perché i cattivi inseguono subito i buoni sulla Terra, senza nessuna chiave.
In Prometheus, e nel suo conseguente Covenant, invece, la musica attiva cose e accende motori delle astronavi. La similutidine è palese e l’omaggio è voluto.
Come mai nessuno ne ha mai parlato? Non è abbastanza “cools” parlare dei films tratti dai pupazzetti che volevano essere tratti dai romanzi?
Provo solo disgusto per questa omertà culturale: questa che fate voi, non è critica!


  1. Mi preme però sottolineare che non mi interessa discutere o essere letto da chi non sa di cosa sto parlando o, peggio ancora, chi può avere problemi a godere o fruire di qualsiasi lavoro di fantasia perché ne conosce già gli estremi e la conclusione, prima ancora di essercisi avvicinato. Il vostro mondo ristretto non fa per me e non mi interessa assolutamente avere a che fare con voi, ciechi ed insensibili fruitori dell’arte.6 
  2. Seguito poi da Alienses e via dicendo. 
  3. In qualche modo gli xenomorfi riescono a vedere tipo gli infrarossi. Ma non è che abbiano degli organi di senso ben pronunciati e visibili da qualche parte. Se si esclude il tatto che suppongo abbia e si può dire, credo, che tutta la sua superficie corporea sia un organo di senso tattile. 
  4. Solitamente i piú di questo caso coincidono con le persone che disprezzo nella prima nota: non credo sia una coincidenza. 
  5. Masters of the Universe per i piú anglofoni. 
  6. Avrei potuto scrivere piú direttamente che mandavo a fare in culo quelle persone ma non volevo che i piú tonti lo capissero subito7
  7. Tra l’altro non sono convinto abbiano capito neanche cosí a dirla tutta. 

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Polemica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

18 Responses to Di titani ed altri forzuti

  1. Conte Gracula ha detto:

    Io sono Ivan Drago, principe di Eternia (…) Scoprii di avere favolosi poteri il giorno in cui alzai la mia spada magica al cielo e (…) conobbi Monica di Friends sulla Terra. Stava con uno strimpellatore di chiavi cosmiche note come pianole.

    Comunque, la tecnologia musicale non saprei usarla. E se fosse la tecnologia musicale di Fedez nemmeno vorrei farlo!

    "Mi piace"

  2. Zeus ha detto:

    Io mi fermo a deridere Promotheus e il suo premio per le morti più inutili

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.