Arte & Moda

In questi anni frenetici in cui gli usi & costumi si sono evoluti rapidamente, sempre piú rapidamente, è venuta a mancare la distinzione tra arte & artista, artista & spettatore, annullatasi cioè la distanza tra palcoscenico & platea, convincendoci quindi che ciò che facciamo è tutta finzione e che la finzione è tutta realtà: in questa nuova realtà che, volenti o nolenti siamo obbligati ad accettare, il senso della misura tende a venire meno, tramutando tutti noi, quindi, in un ibrido maledetto artista&spettatore.
Benché sia naturale che l’artista si nutra, artisticamente parlando, di arte, non lo è al tempo stesso illudersi che arte sia qualsiasi cosa fatta con il giusto equipaggiamento, e definire cibo d’artista la merda1.
Cuffie, camicia a quadri, pantaloni a cazzo, capelli a merda, barba assurda ma ben curata ed ecco che qualsiasi cosa venga fatta sarà artistica, per altrettanti artisti che, fieri dei loro mocassini scamosciati, borse a tracolla, tatuaggi impensanbili e smalti orrendi creeranno altra arte del genere per altri artisti degeneri.
L’assenza di originalità diventa il punto forte, facile, comprensibile ed accettabile da tutti: siamo tutti “trasgressivi” e “dannati” ma impallidiamo davanti alla potenza artistica del Valzer del moscerino. Potenza che una volta scuoteva principalmente i bambini al di sotto dei dieci anni di età, ma che oggi, grazie all’attuale moda mi sembra irragiungibile.
Cosa c’è, in una civiltà di “alternativi” di piú alternativo di un bel valzer impomatato? Una mazurca forse.
Qual è la differenza tra un qualsiasi Johann Strauss2 ed un qualsiasi cantautore indie? Oltre al fatto che l’indie è orrendamente brutto, inascoltabile e fortemente diseducativo per i giovani, intendo.
Quando la moda detta l’arte e non il contrario, che arte può venirne fuori?
Da una moda cosí ridicolmente brutta può venire fuori arte bella?
https://yziblog.files.wordpress.com/2017/12/p_20171220_160458_hdr_1_1.jpg?w=520

Un esempio di equipaggiamento artistico dell’artista noto come Ysingrinus


I piú attenti & viziati di voi si saranno sicuramente aspettati un altro genere di articolo, ma era mia ferma intenzione deludere le vostre attese e cosí ho fatto.
Il vostro sempre delizioso & deludente Ysingrinus3


  1. Ribalto, umilmente, la provocazione del Manzoni rafforzandola. 
  2. Padre & figlio. 
  3. Mah! 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Contro il modernismo, Polemica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

146 Responses to Arte & Moda

  1. Tati ha detto:

    Quando tutto è arte nulla, di fatto, lo è.

    Mi piace

  2. Gintoki ha detto:

    Sono fortemente deluso da questo articolo come non mi capitava da tempo in questi articoli. Questo è un ysingrino vintage e uso vintage non a caso perché oggi l’artista/spettatore è vintage e moderno allo stesso tempo, riuscendo a esserlo a cazzo in entrambe le epoche.
    Pochi quindi apprezzerebbero un valzer impomatato!

    Mi piace

  3. silviatico ha detto:

    … Dov’è finito l’ysingrinus artista iconoclasta, rompipalle, comunque avanguardista? L’arte è viva perchè fatta da esseri umani: si evolve con essi e da essi mutua vizi e tare. Ma, alla fine, rivelandosi comunque arte. Perchè l’arte è tale poichè è sfuggente. Il resto è solo moda: l’arte apre una breccia, tutti gli altri solo l’attraversano.

    Mi piace

  4. Ah ma allora non sono l’unico genio con borsello o borsa

    Mi piace

  5. Judith ha detto:

    Il confine tra arte e non arte e’ il pubblico a stabilirlo. Secondo me quando tutto diviene arte, niente lo e’ piu’ perche’ viene a mancare cio’ che rende l’arte degna di nota: la frattura che impone nel panorama artistico nel momento in cui propon una modalita’ rappresentativa fuori dal comune e d’impatto. E’ arte la “merda D’artista” perche’ vi e’ un significato dietro il significante, perche’ vi sono cose che vanno oltre la mera “esteticamente bella rappresentazione” ed hanno concetti portanti a sorreggerne le sorti….ma…..e’ arte la prima volta che caga ( pedona il francesismo), se Piero Manzoni avesse avuto problemi intestinali e avesse cotinuato a produrre solo barattoli dimme’, ecco quei barattoli avrebbero smesso di essere arte. Propongo video di riflessione: https://youtu.be/0jTuMzlL_pY

    Mi piace

  6. mollymelone17 ha detto:

    diffido da chi si dichiara artista, di solito è un imitatore di atteggiamenti, ma a volte no.

    Mi piace

  7. Paroledipolvereblog ha detto:

    Concordo…..tutto troppo fintamente alla portata di tutti poiché oggi tutti parlano anche se non sanno cosa che mi procura il vomito..ops scusa

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.