Assenze e numeri o delle assenze numerate

Come i piú accorti di voi1 si saranno accorti, in questo periodo sono stato assente. Mi sono limitato a pubblicare qualche ysipitto qua e là, ma non ho veramente interagito con nessuno.
Il motivo è presto detto: sono stato concentrato su, o distratto da, altre contingenze.
La prima sarà causa di un articolo futuro, il suo nome è Sofia.
La seconda invece è una questione numerica. La scienza, che qui inserisco per seconda è in realtà sempre di primaria importanza, per questo adesso cercherò di coinvolgere quante piú persone possibili per risolvere questo vero e proprio grattacapo antropologico, sociologico ed evolutivo.
«Come mai la quasi totalità del genere umano non si chiede il motivo per il quale noi umani non abbiamo quattro, sei o addirittura otto mammelle ma solo due? Non è incredibile che circa sette miliardi di persone non si stupiscano di un cosí basso numero di capezzoli a testa?»


  1. E cioè i piú accorti2
  2. Ovviamente. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

110 Responses to Assenze e numeri o delle assenze numerate

  1. alidivelluto ha detto:

    Attribuisco la cosa a una mera causa evoluzionistica. Come ben sappiamo gli organi che l’evoluzione ha reso inutili si sono man mano ridotti, atrofizzati e infine scomparsi. Esempio forse più eclatante nell’essere umano è la coda.
    Essendo l’evoluzione una madre attenta e scrupolosa, ed essendosi accorta che il maschio del genere homo ha un solo pene, ha ritenuto che due mammelle fossero sufficienti per assolvere a qual si voglia pratica sessuale di origine iberica. In base a ciò credo vi sia stata anche una riduzione del numero di cuccioli che la femmina del medesimo genere è in grado di partorire e dunque di allattare.

    Liked by 2 people

  2. rachelgazometro ha detto:

    E QUINDI? ??? DICIAMO BASTA11! !!! DATECI DUE PENI ED 8 MAMM&LL&!!!111!!!
    NE ABBIAMO TUTTI DIRITTO!

    Liked by 1 persona

  3. Johnny Cornerhouse ha detto:

    Sofia il nome conoscenza!
    Ben tornato Ysi! Quasi quasi mi mancavi!

    Mi piace

  4. Ekpiresi ha detto:

    Beh, forse perché tendenzialmente una donna dà alla luce uno-due bambini a gravidanza. A che pro avere 6-7 mammelle se deve sfamare al più due bambini?

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Va bene, ma per un motivo cosí semplice, gli umani non si pongono dubbi in proposito? A me sembra molto strano.

      Liked by 1 persona

      • Ekpiresi ha detto:

        Forse non se li pongono perché ad ognuno interessa quello che sente più vicino. Io non mi chiedo riguardo ai problemi della filologia perché non ne ho né le competenze né l’interesse, ma posso pormi domande sulla fisica quantistica o sui fondamenti della matematica, che sento essere problemi più urgenti da risolvere.
        Ecco, la stranezza sta, forse, nella scelta delle domande da porsi, piuttosto che in quelle non poste.

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Rivolti il discorso. Come mai ci chiediamo ciò che ci chiediamo?

          Mi piace

          • Ekpiresi ha detto:

            Mi pareva fosse questo il problema centrale

            Mi piace

            • ysingrinus ha detto:

              In effetti lo è. Tu come lo risolvi?

              Mi piace

              • Ekpiresi ha detto:

                (Q) “Come ci chiediamo ciò che ci chiediamo?”
                Per rispondere a (Q) dovremmo intanto chiarirne il significato:
                (Q1) “In che modo gli uomini si pongono domande?”.
                (Q2) “Perché gli uomini si pongono domande e perché solo su certi argomenti e non su altri?”.
                Se vuoi rispondere a (Q1), allora: ogni domanda è possibile a partire da funzioni cerebrali che vengono a concludere in un pensiero interrogativo formulato o verbalmente o non verbalmente.
                Se vuoi rispondere a (Q2) allora dobbiamo suddividere la risposta in due sottosezioni:
                (Q2a) “Perché gli uomini si pongono domande?”.
                (Q2b) “Perché gli uomini si pongono domande solo su alcuni argomenti e non su altri?”.
                Se vuoi rispondere a (Q2a), allora: è nella natura umana la curiosità, ogni animale incuriosito da ciò che lo circonda cerca di conoscere i contenuti della sua esperienza, sia per ottenerne un vantaggio per la propria sopravvivenza, sia per mero impulso intellettuale (soprattutto negli uomini, quindi c’è questo secondo aspetto).
                Se vuoi rispondere a (Q2b), allora: poniamo che ci siano due argomenti possibili da trattare, A e B, fra tutti gli uomini qualcuno tratterà solo A, qualcuno tratterà solo B e qualcuno tratterà A e B insieme. Il problema non si pone, in quanto la scelta fra A e B o su entrambi ricade non in base ad un criterio: ciò che sentiamo, come ho detto prima, più urgente da risolvere. Il criterio formale è oggettivo, ma l’argomento (A o B) a cui viene indirizzato è una questione puramente soggettiva.
                Non trovo alcuna stranezza nella scelta tra A o B, troverei più strano che non si adoperasse alcun tipo di scelta e così alcun tipo di domanda.

                Perdonami lo stress sulla struttura logica, cercavo di essere quanto più chiaro possibile per evitare incomprensioni. La mia soluzione è quella che vedi esposta per rispondere a (Q2b).
                Se non ho ancora soddisfatto le tue richieste, non esitare a chiedere! Amo il dibattito quando è ben fatto :)

                Liked by 3 people

  5. colpoditacco ha detto:

    Ti poni questi interrogativi perché sei un uomo…se fossi una donna 2 tette ti basterebbero… soprattutto se le avessi grandi e pesanti :P

    Mi piace

  6. m3mango ha detto:

    Stai studiando o stai scopando? La risposta è sempre Sofia 😄

    Mi piace

  7. flampur ha detto:

    Molte donne si lamentano già delle due tette. Come uomini maschi come potremmo invertire la tendenza? Senza contare che un completino slip e reggi quattro o più tette ridurrebbe sul lastrico la già precaria economia attuale

    Mi piace

  8. silviatico ha detto:

    Mi pare di comprendere la tempesta, il flusso di pensiero incontenibile, che ti ha travolto, con la forza e l’impellenza dei suoi enigmi affascinanti nel loro manifestarsi vitali. Capisco e te ne sono infinitamente grato per esserti fatto carico di simile peso: dovesse tutta l’umanità farsene carico, ci sarebbe il rischio che ci si rinsecchisca in quella che è la vena primaria della riproduzione. Così tutti persi come ci si ritroverebbe in simili questioni basicamente imprescindibili per un vivere consapevole… Insomma: a parte le tre o quattro tette, le cinque o sei chiappe, e sei o sette ani, i tre o più peni, per non dire delle numerose vagine, a cui avremmo diritto per discendenza e conseguente ereditarietà, ma chi diavolo è questa Sofia che ti ha strappato al vivere civile e dotto della comunità colta di questa piattaforma?…
    Ben tornato

    Liked by 1 persona

  9. Gintoki ha detto:

    Io credo che l’evoluzione per salvaguardarci dallo sfinimento mentale che ci porterebbe a interrogarci da questa deficienza mammellare non ci fa pensare alla cosa, pur essendo praticamente davanti a noi. È un po’ come nascondere una cosa lasciandola in bella evidenza. Ah che inganno! E tu ora stai andando contro milioni di anni di evoluzione!

    Mi piace

  10. Credo che nessuno se lo chieda perché ha già soddisfazione dall’attuale stato di cose: è la necessità, a generare curiosità e impegno!

    Liked by 1 persona

  11. gianni ha detto:

    Stavo pensando al preventivo chirurgico di aumento di 8 mammelle, cioé sai se hai 8 mammelle misura 2 coppa A ? Quanto costerebbe portarle tutte a 4a misura coppa D?

    Mi piace

  12. ivano f ha detto:

    Forse sopravvaluti la curiosità degli esseri umani, o forse la stanno dirigendo verso altri obiettivi…
    Beh, che fra wordpress e Sofia vinca Sofia, non so perché ma non mi stupisce

    Mi piace

  13. Johira ha detto:

    Le persone non si domandano questa cosa perché è considerata “normale”. Poi secondo me siamo fatti in modo da essere equilibrati, non so se rendo l’idea.

    Mi piace

  14. In effetti mi era mancato il tuo modo concentrico di porre domande esistenziali e il tuo modo esistenziale di porre domande concentriche.Ora come ora non posso farcela ad affrontare enigmi numerico/mammellari, ma magari torno. E poi mi interessa anche l’enigma Sofia :)

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...