Rapide impressioni oltre il velo

Scrivo fresco  fresco di lettura del breve romanzo breve1 di Domenico Mortellaro acquistabile su Amazon, “Controllo remoto”. Ovviamente fresco di lettura non è sinonimo di fresco di scrittura, ma se dico che faccio una cosa poi devo farla, cosa che abitualmente non faccio e quindi per non fare l’abitudine faccio quello che faccio2.

La storia ambientata in un futuro senza tempo, scritta con uno stile asciutto e deciso, porta il lettore in un presente distopico per farlo riflettere sulla coscienza, intesa come consapevolezza di essere, e le relazioni sociali.
Le azioni che compiamo comportano sempre delle conseguenze. Ma possiamo in qualche modo trovare delle “scuse” per quello che facciamo o è solo il desiderio di liberarci dal senso di colpa e responsabilità?
Siamo automi senza cervello che rispondono a stimoli e reazioni elettro-chimiche o qualcosa ci rende differenti da un computer?
E soprattutto, cos’è meglio, una felice incoscienza o una deprimente consapevolezza?
Sperando di non aver detto troppo o troppo poco e di aver fatto venire voglia di leggerlo, vi invito a visitare il sito degli Autori Artigiani che ho segnalato all’inizio dell’articolo.


  1. È breve davvero! 
  2. Cerco di confondere il lettore piú di quanto non sia confuso io3
  3. Per questo anche uso le note4 
  4. Ovviamente. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 Responses to Rapide impressioni oltre il velo

  1. beebeep74 ha detto:

    sembra interessante

    Mi piace

  2. flampur ha detto:

    ..mi vien da pensare che consapevolezza e felicità non coincidano spesso. Anzi mai.
    Non che debba essere per forza deprimente una tranquilla sicurezza, lo stare coi piedi per terra.. però esclude automaticamente il volare alto, a briglie sciolte.
    Troppi di noi ragionano come i computer. Non sgarrano mai. Sorridono solo per default.

    Liked by 1 persona

  3. kalosf ha detto:

    Io ancora non l’ho letto… Ma l’ho scaricato!

    Mi piace

  4. domenicomortellaro ha detto:

    Commosso… e sei stato eccellente nel no spamming! Grazie davvero Yzi!

    Mi piace

  5. domenicomortellaro ha detto:

    L’ha ribloggato su Karashòe ha commentato:

    Dicono di noi: la prima recensione a “Controllo Remoto”…
    C’è di che essere soddisfatti!

    Liked by 1 persona

  6. Il tema sembra interessante, e molto!
    Prima o poi, mi dovrò fare una carta laqualunque e iniziare a comprare due cose anche online :)

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Io ho ceduto ed ho preso la prepagata delle Poste. Per leggere leggo sul mio smartphone perché non avendo un Kindle ed i libri Amazon leggibili solo su Kindle o applicazioni per Kindle, non posso usare il mio e-reader Sony.

      Mi piace

      • Coff coff… Calibre… coff coff
        Se l’ebucco non ha drm, si intende (non che non ci sia rimedio, eh! Ovviamente!) è un po’ da smanettare, ma esistono delle guide a Calibre e in pratica legge qualsiasi formato e lo converte in qualsiasi altro. E lo trovi anche per Linux :)

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Ma certo che uso Calibre. Il problema è che non riesco ad avere i libri Amazon al di fuori del cloud o dell’app per Android.
          Dovrei installarmi la versione per PC da far girare con Wine e poi scaricare il plugin per togliere i DRM dal libro e leggerlo finalmente sul mio reader. Ma la fatica non vale la pena: leggo sul cellulare che per fortuna ha uno schermo da 5,5 pollici e se riduco la luminosità non va troppo male.

          Mi piace

  7. Cose da V ha detto:

    Molto interessanti i dubbi sollevati, tocca farmi il comesichiama, il kindle. Dal telefonino non riesco a fare davvero nulla, comunque mi è sembrata una buona recensione.

    Mi piace

  8. ivano f ha detto:

    Devo ancora cominciare a leggerlo… e hai detto il giusto per incuriosire

    Mi piace

  9. mrsbean73 ha detto:

    Hai detto quel tanto che basta per avvicinare il lettore e stimolare curiosità! Almeno, questo è quanto è accaduto in me…😃

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...