Paesaggi e luci

Armato di pastelli oleosi e di svariate lame mi sono messo a fare delle rapide prove con risultati ed intenti molto diversi.
Il primo doveva essere un esperimento. Pian piano però ha preso una forma. Bucolica.
Poi mi sono chiesto se le stelle sono cardi e quindi ciò che usciva da un solco è diventato luminoso, come una piccola stella in miniatura.

image

Le stelle non sono cardi.

Non pago, ho preso un altro rettangolo di carta e mi sono dato ad un piú classico paesaggio. Vuoto, senza dettagli ad appesantire ma con tanto da immaginare, almeno nel mio intento.

image

La sera in campagna fa molto freddo.

Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

45 Responses to Paesaggi e luci

  1. rachelgazometro ha detto:

    WOW MAIUSCOLO. Belli gli accostamenti di colore del secondo disegno ed intenso l’effetto del primo.
    Quando parli di cartone intendi proprio gli involucri che noi normalmente gettiamo nella spazzatura?

    Mi piace

  2. rachelgazometro ha detto:

    P. S. Dove ho letto cartoni non lo so, ops, già mi immaginavo a pitturare sui cartoni degli alimenti che mi consegnano quotidianamente.

    Mi piace

  3. beebeep74 ha detto:

    hai mai provato a dipingere “lo stesso paesaggio” con tecniche diverse?

    Mi piace

  4. beebeep74 ha detto:

    è una cosa che mi è venuta in mente adesso mentre guardavo le tue prove … belle.

    sempre interessante notare come con poche pennellate o tratti, si riesca a dar forma a qualcosa di “complesso”

    Mi piace

  5. cibergam ha detto:

    Il secondo mi distende. Più che il freddo della sera, mi comunica calore.

    Mi piace

  6. m3mango ha detto:

    Viene voglia di venire a passeggiare da te in campagna!

    Mi piace

  7. “Poi mi sono chiesto se le stelle sono cardi e quindi ciò che usciva da un solco è diventato luminoso”
    “In effetti a pensarci un foglio bianco può far fare qualsiasi cosa. Usandolo si diminuiscono le possibilità ma quelle che rimangono si rafforzano. Forse la magia risiede negli spazi da riempire che si potranno anche non riempire mai.”
    Mi viene da pensare che forse l’intensità che anch’io ho sentito in questi paesaggi stia qui, nel tuo umore poetico, nel tuo “ascoltare” il foglio bianco, l’intreccio tra possibilità realizzate e da realizzare, emozioni, spazi… io non disegno ma mi sono riconosciuta in questo infinito che è. dopotutto, l’immaginazione. Che qualche volta si traduce in spazi riempiti, altre volte no, ma comunque ti permette di vedere in un foglio bianco soprattutto quello che “potrebbe” esserci disegnato, o scritto, i colori e i pensieri che non ci sono ma che (forse) ci saranno e che in qualche modo gli appartengono già :)

    Liked by 1 persona

  8. Gemellone solare ha detto:

    Il primo mi fa pensare a una pista d’atterraggio nell’oscurità. Le lucette sembrano dire “scendi qui, fidati” e di primo acchito ho pensato “dai, bello, non sei mai da solo neanche nell’oscurità”. Poi mi son detto “e se fosse una trappola?” – forse perché ho fatto un sogno un po’ strano, che nemmeno ricordo e che ha cancellato dalla mia testa l’idea per un racconto a cui pensavo prima di addormentarmi. Svarioni.
    A ogni modo, bello – anche se mi sono fatto un mio trip diverso dal tuo :P

    Il secondo sembra un bel posto in cui vivere: immagino una brezza gentile che soffia, leggermente fresca. Una primavera reale, non questo clima da “vorrei ma non dovrei”.
    Uff, sono uggioso, oggi :(

    Mi piace

  9. kalosf ha detto:

    per certi versi mi ricorda la semplicità dei tratti di antoine de saint’exupery, soprattutto il secondo…

    Mi piace

  10. fulvialuna1 ha detto:

    Due stati d’animo completamente diversi…

    Mi piace

  11. ceciliagattullo ha detto:

    Mi piacciono molto i passaggi della lama, creano dei giochi di movimento e luci.
    Nel primo vedo delle anime, ma sappiamo che sono un po’ fissata con esse, e i colori mi piacciono tantissimo.
    Il secondo invece mi ha fatto pensare immediatamente, per i colori, alle fotografie di Franco Fontana.
    Azzurro. Giallo. Verde.

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...