Kavvingrinus – Fulvialuna61

Nel grembo di mia madre già leggevo, perchè lei leggeva i romanzi di Liala, molto di moda nel dopoguerra. Il giorno del parto nella sua valigia da gestante ne mise due. Mio padre mi ha sempre comprato libri dedicati ai bambini, poi da ragazza, ne ho tanti e li conservo gelosamente. Mio nonno mi ha sempre regalato libri di autori importanti. Ma mi sono state lette anche tante fiabe prima del sonno, nei lunghi pomeriggi invernali quando la tele era solo un’illusione.

Difficile parlare di una persona che non si conosce1, leggendo quello che ha letto. Ancor di piú se inizia raccontando particolari cosí intimi ed importanti.
La lettura delle fiabe, il contatto con i nonni ed addirittura l’imprinting letterario della nascita.
Ma devo essere sincero, ciò che veramente mi imbarazza2 è dover ammettere che nella mia somma ignoranza non ho mai letto nulla di Liala. Segno questo della differenza delle epoche.

Un mattino d’autunno mia madre mi stava accompagnando a scuola, facevo la quinta elementare, passando davanti l’edicola viene attratta dalla copertina di un libro , collana economica: Cent’anni di solitudine di Marquez, da li non si è fermata più e io dietro a lei.

Cent’anni di solitudine credo di averlo letto tra il secondo ed il terzo anno delle scuole superiori. È stata un’esperienza che in qualche modo credo mi abbia formato. Si possono tranquillamente usare tre nomi ed avere centinaia di personaggi: la storia si ripete, si confonde e si sovrappone, come nella vita reale.
La letteratura è realtà anche quando non è reale!

Nella mia libreria trovi Anaïs Nin, Corrado Alvaro, Castellaneta, Dacia Maraini, Wiesel, Freud, Coelho, Uhlman, Steinbeck, Kafka, Blixen, Sepulveda e Luce d’Eramo. Trovi la Fallaci, Proust, Isabel Allende…

Una notevole eterogeneità di letture che mi sembra indichino sempre una ricerca profonda dell’animo umano. Scrivere e leggere sono una continua ricerca ed una continua scoperta. Non importa quanto simili siano le letture tra loro. Ogni lettura è un tassello in piú per la comprensione del mondo.

Ma trovi anche la storia dell’antico Egitto,

Per fortuna sono Faraone3!!

le biografie di uomini potenti di tutto il mondo, libri che parlano di mafia, di moda, il libro delle cartoline erotiche di epoche passate, i miti, le leggende e centinaia di ritagli ricavati da giornali, da libri ripescati e rovinati…

Qui ho qualche problema, non con le cartoline erotiche, perché sono tanti anni che ho imparate a leggerle, o con i libri di storia, mitologia e leggende varie che mi piacciono molto, ma con le biografie ed i libri di cronaca e quotidianeità. Li trovo solitamente pesanti e di difficile “digestione”. Ammiro molto chi riesce a leggerli ma proprio non ce la faccio4.

Ci trovi i scrittori “giovani”: Ferrari Di Celle, Marcacci (che adoro), Massimo della Penna…

Purtroppo non conosco nessuno di questi giovani ma io ho i baffoni da vecchio non a caso. Al massimo ho sentito di un quasi omonimo, una certo Massimolo dellalo Pennalo mi pare si chiami…

E ci trovi i due libri che non smetterò mai di leggere, Le braci di Sándor Márai e le Confessioni di Sant’Agostino.

E questo è il punto che piú mi ha divertito di questa storia tra le pagine di Fulvialuna, Anaïs Min e Sant’Agostino, che si confessa per di piú! Santi Numi!

Lo so ho scritto tanto, ma una cosa la voglio dire, tutti i libri che conservo hanno graffiato la mia anima lasciando una cicatrice forte. Questo è il libro per me: un’incisione per sempre, e non vedo l’ora di poter realizzare una libreria grandissima dove poter riporre tutti i libri che per il momento sono costretta a prendere in biblioteca e a malincuore riconsegnare.

Un sogno piú che meritevole con un pensiero piú che vero: «Questo è il libro per me: un’incisione per sempre[…]»!


Non bisogna dimenticare di andare a leggere kalosf ed avvocatolo.
Inoltre bisogna vedere la criptica foto che kalosf ha allegato ma che non ha spiegato neanche a noi.

(https://yziblog.files.wordpress.com/2016/02/fotofulvialuna61.jpg)


  1. Probabilmente non sarà neanche l’ultima volta5
  2. Ed essendo un faraone non è molto facile farmi imbarazzare6
  3. Ovviamente! 
  4. Il mio vecchio discorso sulla coerenza7
  5. Ovviamente! 
  6. Ed i faraoni imbarazzati sono molto particolari8
  7. Se non è chiaro il motivo bisogna rileggere tutto l’articolo9
  8. Non c’è neanche bisogno di dirlo10
  9. Se ancora non è sufficiente rileggerlo dall’ultima riga alla prima11… 
  10. Ovviamente!… ovviamente! 
  11. Se non ancor… basta ci rinunncio! 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

103 Responses to Kavvingrinus – Fulvialuna61

  1. m3mango ha detto:

    Ti sei calato perfettamente nella parte! Bravo!

    Mi piace

  2. avvocatolo ha detto:

    Curioso come, pur non essendoci consultati prima, io e te abbiamo commentato in modo molto più simile di quanto possa apparire (ovviamente ho fatto il cazzone a mio solito). Fulvia davvero ha dimostrato una eterogeneità di letture che a mio modesto parere è lodevolissima, non tanto per la quantità, quanto per la qualità! Ora dobbiamo scegliere il prossimo tra quelli arrivati caro mio… mica sarà facile!

    Liked by 1 persona

  3. Mi fa molta paura un faraone imbarazzato! La letteratura è realtà o la realtàè letteraria?
    Santi Numi mi piace, mi ricorda un po’ l’espressione che uso io in situazioni simili: santa Polenta (in fricassea)… :D

    Liked by 1 persona

  4. kalosf ha detto:

    Ok, il fatto che tu legga gente come Massimolo mi perplime parecchio…

    Liked by 1 persona

  5. Zeus ha detto:

    Sono sempre più convinto che non parteciperò mai.

    Mi piace

  6. cibergam ha detto:

    Commenti punto su punto. Analitico. Mi piace, sì.
    Interessanti le letture di Fulviana, abbiamo molti libri uguali io e lei … inevitabile.

    Mi piace

  7. Gemellone solare ha detto:

    Rileggendo il post di questa sfida, mi è venuto un dubbio: ma se non c’è una classifica delle migliori storie di lettori, come farà Kavvingrinus a decidere quale dei tre blog ha i lettori con le migliori storie di lettori?
    Siamo ai livelli del comma 22! (!!1!1!!)

    Mi piace

  8. Gintoki ha detto:

    La foto ha un che di uterino, in senso positivo! Mi piace

    Mi piace

  9. alessialia ha detto:

    è bello leggere il racconto di fulvialuna, che anche qui ha mantenuto il suo stile, ed incrociarlo con i vostri commenti!
    mo il faraone si è imbarazzato?!

    Liked by 2 people

  10. Da ragazzina ho letto diversi libri di Liala (nome datole da D’Annunzio perchè lei in realtà si chiamava Liana). Me li dava la nostra dirimpettaia perchè ormai avevo letto tutti i (pochi) libri che avevamo in casa

    Mi piace

  11. Cose da V ha detto:

    Posso dire che secondo me è più facile parlare di una persona che non si conosce basandosi solo su uno scritto? Ed è più divertente, sempre secondo me. In pratica sei costretto a “giudicarla” solo per quello che ha scritto, senza influenze varie… Bello, bello, mi piace questo inizio! Più tardi leggo gli altri due :D

    Liked by 1 persona

  12. colpoditacco ha detto:

    quindi è iniziata la rubrica? :D

    Liked by 1 persona

  13. Silvia ha detto:

    Hai esaminato punto per punto, in modo originale e particolare anche se così si spezza un po’ la lettura del suo racconto davvero bellissimo!

    Mi piace

  14. fulvialuna1 ha detto:

    Grazie per i tuoi commenti.
    Bella l’idea di separare i punti del mio racconto (mia figlia la trova un’idea geniale)
    E’ difficile poter commentare chi non si conosce di persona, ma solo sulla base di quello che ha scritto, è vero che leggo quasi di tutto, sono avida di letture, anche storie esileranti, ma ciò che amo nella lettura è scoprire l’animo umano, scandagliarlo, provare a capirlo e mettermi in gioco. Credo tu abbia centrato molto di me, d’altra parte sei Faraone e come tale dovresti avere l’arguzia per guidare un popolo….no, dai, per guidare questa stupenda iniziativa con i tuoi “compari” (sai che li adoro anche se in modo diverso?).
    Grazie ancora per il commento …ah dimenticavo sacro e profano? Sono la mia specialità ;-) so umana.

    Liked by 1 persona

  15. ili6 ha detto:

    Oh, Madonna santa! E io mica avevo capito che…..
    Comunque mi piace come hai approcciato lo scritto di Fulvialuna.
    Piacere,
    Mariro’

    Mi piace

  16. ferrari(S) di celle (intendesi max, giusto?)

    Mi piace

  17. lulasognatrice ha detto:

    Mi è piaciuta molto questa lettura!!!
    Passo da Avvo :)

    Mi piace

  18. rachelgazometro ha detto:

    Bello questo gioco che poi gioco non è. Con questa scrittrice avete iniziato davvero bene.

    Liked by 2 people

  19. Affy ha detto:

    Il tuo approccio vecchio stile ha saputo trarre da ogni capoverso del post di Fulvialuna la vera essenza scardinando ogni pregiudizio sulla non conoscenza.
    Molto interessanti le letture di Fulvialuna, illuminanti le considerazioni riflesse e abbagliante il disegno che chiude in maniera magistrale un articolo veramente ben strutturato.
    Un’iniziativa da seguire con interesse!
    Complimenti a tutti :-)
    Affy

    Liked by 1 persona

  20. La cosa più intelligente che mi riesce di dire è che ho finito Cent’anni di solitudine circa 1,5 mesi fa. E’ stata una lettura travagliata da vicissitudini varie, ma assai proficua e dilettevole. Possibilmente lo rileggerò tra qualche anno perché è una lettura che va ripresa e stratificata. Non è un’opinione, ma un obbligo morale.
    Avrei anche cose meno intelligenti da dire.

    Liked by 1 persona

  21. fulvialuna1 ha detto:

    L’ha ribloggato su TUTTOLANDIAe ha commentato:

    Un gioco? Si, ma molto intelligente. E originale.
    Un percorso a cui ho partecipato volentieri e aspetto di leggere le altre storie che sono state inviate agli ideatori. Tre giovani uomini differenti in modo incredibile l’uno dall’altro (almeno così li vedo io), ma hanno una cosa preziosa in comune: intelligenza e cultura.:Kalosf, Avvocatolo, Ysingrinus.
    I nteressante leggere i loro commenti sulla mia storia,. Ognuno di loro l’ha commentata e questo mi ha messo di fronte una Paola diversa.

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...