Premio secondo Ysingrinus d’Autore!

Come si poteva facilmente immaginare, un brutto racconto, scritto in fretta e furia, per l’occasione, e cioè la vittoria di Francesca, in cui scrivo delle enormi porcherie. Vedere per credere!

Sognando

Quella mattina F. ebbe qualche difficoltà ad alzarsi dal letto. Aveva fatto un brutto sogno, le succedeva molto di frequente in quel periodo, ed ogni volta che le accadeva si sentiva spossata. Il sonno non aveva quel potere ristoratore che normalmente lo contraddistingue.
Sdraiata, con la testa appoggiata sul cuscino, cercò di ricordare cosa avesse sognato ma aveva l’impressione stesse mescolando due sogni, sicuramente molto simili, ma differenti.
In entrambi però sognava di essere un uomo, o di venire scambiata per tale… a parte questa stranezza, che non era assolutamente la maggiore, credeva di ricordare di sognare di essere in una specie d’Inferno in qualche modo paragonabile a quello descritto da Dante nella Divina Commedia, oppure in una variante piú moderna, sicuramente meno scenografica ma non per questo meno spaventosa: era un morto che non poteva morire ulteriormente per quanto lo desiderasse ed incapace di ricordare perché stesse vivendo quella punizione!
Era sicura di questo. I sogni erano due, distinti per quanto simili e sognati quasi nello stesso momento. Ciò che però trovava strano era la peculiarità del sogno ricorrente nel sogno ricorrente e l’identificazione nello stesso personaggio maschile, anche se differente. Un concetto complicato che le fece completamente passare la voglia di alzarsi dal letto. Non le veniva in mente nulla di cosí importante da giusticare quell’urgenza di attivazione, meglio cercare di comprendere quegli strani sogni, cercare di scavare a fondo nella propria mente. Magari l’avrebbe aiutata a smettere di avere quegli incubi ricorrenti.
Cominciò cosí, man mano che le idee le si schiarivano, a chiedersi quanto frequentemente facesse quei sogni, scoprendo, spaventata, che non c’era stato giorno in cui il suo sonno non fosse stato funestato da quei terribili incubi. Da quanto tempo andava avanti quella storia? Mesi? Anni? F. Non sapeva rispondere, la sensazione di angoscia le rendeva difficile pensare, si rese conto di non ricordare nemmeno che aspetto avesse, tanto era il tempo che non si alzava dal letto, che non faceva niente se non stare sdraiata e dormire, sognando incubi insopportabili. Non sapeva neppure piú chi fosse realtà!
Magari era il protagonista di quei sogni, convinto di essere una donna, oppure lei sognava di essere F. incapace di alzarsi dal letto per gli incubi che faceva la notte e quindi quello era un altro sogno…
Quando all’improvviso ricordò, o meglio capí, la sua vera natura. Lei non era un uomo e neanche una donna, lei non era neanche una persona. I suoi ricordi erano senza tempo perché lei era fuori dal tempo, i suoi sogni non erano davvero suoi ma di altri che li avevano scaricati su di lei.
F. era una storia, scritta a penna su un quaderno, scritta per spiegare altre storie, simili ma diverse.
Superato il panico e lo stupore iniziali, derivati da questa rivelazione, F. decise di reagire, di riappropriarsi della sua vita, di essere indipendente dal suo scrittore.
Ma questa è un’altra storia. Non è piú la storia di F.

sognando


Inoltre se proprio vuole bullarsi con gli amici, può inserire, dove vuole questa foto nel suo blog per segnalare la sua vittoriona!

Secondo Ysingrinus d'autore 2014/2015 - sezione narrativa

Secondo Ysingrinus d’autore 2014/2015 – sezione narrativa

Tutti i concorsi con relativi premi, passati e futuri sono visibili qui: alla pagina Concorsi.

Codice da copiare per avere la foto ed inserirla dove piú aggrada

<a href=”https://yziblog.wordpress.com/2015/03/20/premiazione-del-concorso-ysingrinus-dautore-prima-edizione-20142015-sezione-illustrazioni/&#8221; rel=”ysingrinus d’autore”><img class=”size-medium wp-image-1260″ src=”https://yziblog.files.wordpress.com/2015/03/baffobassopiccolo-e1426878819116.jpg?w=140&#8243; alt=”Primo Ysingrinus d’autore 2014/2015 – sezione illustrazioni” width=”140″ height=”183″ /></a>

Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Concorso e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

49 Responses to Premio secondo Ysingrinus d’Autore!

  1. Piero ha detto:

    Grandioso! Molto coinvolgente e avvincente… ora l’altra storia “necesse est”. Ciao, Piero

    Mi piace

  2. Tati ha detto:

    io questa storia la trovo interessante… forse è solo un po’ veloce?… sarebbe da approfondire… da concentricare un po’ di più… però mi piace :)
    “ristorarotre “… è una parola che io nella mia ignoranza non conosco… o le dita dislessiche stanno mietendo vittime ?
    ;)

    Mi piace

  3. ivano f ha detto:

    Iperconcentrico!

    Mi piace

  4. Francesca ha detto:

    Ci credi se ti scrivo che ho sognato una roba del genere? più o meno eh, questo supera tutti i sogni sognati, pure quelli del mio inventore/scrittore :D ma un seguito? lo so che qualcun altro potrebbe scriverlo… speriamo faccia in fretta perché mi piacerebbe leggerlo :) bel racconto davvero, considerando poi che l’hai scritto in poco tempo… io ci avrei messo dei giorni e anche più :D :D

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Se hai sognato qualcosa del genere, gasp!
      Il seguito magari lo scriverà qualcuno o magari esisterà nella testa di chi vuole immaginarlo…
      Avessi avuto piú tempo, chissà, magari avrei citato anche Annabelle! :D

      Mi piace

      • Francesca ha detto:

        Se c’è Annabelle allora il terrore sarebbe incontrollabile, persino lui sarebbe atterrito da tanta insignificanza, spingendolo a ritirarsi nella sua grotta… non prima di aver sterminato i responsabili della creazione della suddetta pellicola. In fondo è un animalone mostruoso, ma ha anche lui un senso estetico!
        E sai, faccio sogni strani, poi magari comunissimi, non so, fatto sta che spesso mi capita di sognare una persona con delle fattezze e sapere (nel sogno) essere un’altra persona ancora. Insomma, è un caos in cui ci capisco solo io, quello dei miei sogni. Non sto a raccontare il sogno simile a quello del racconto che hai scritto tu, che poi mi ripeto :D perché un pezzo di quel sogno è proprio in Sogno.

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Avrebbe fatto un macello ma poi si sarebbe rintanato sicuramente!
          Effettivamente sono sogni molto particolari, leggo.
          Addirittura, beh, anche una parte di un sogno mio è in Sogno.
          Diciamo che scrivendo l’ultimo racconto pensavo a me ma l’ho tirata lí per tutti e due! :D

          Mi piace

  5. Zeus ha detto:

    Si vede la mano di chi, i sogni, li fa grandi e terribili.

    Mi piace

  6. sabato83 ha detto:

    Beh, devo dire che è veramente interessante. Bello veramente il finale. Complimenti!

    Mi piace

  7. alessialia ha detto:

    Oh! Uno scritto tranquillino e rassicurante! Pensa se mo me lo sogo anche io… Perô al buio!

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...