Sulla strada

Quando vado al mare,1 ci sono tanti bambini sulla strada dove lascio la macchina. Non bambini abbandonati, non bambini che chiedono l’elemosina. Bambini che giocano con console portatili o tablet2.
Giocano da mane a sera, seduti sul marciapiede e sulle soglie delle case, che sia soleggiato o nuvoloso, che siano le ore piú calde o piú fresche della giornata.
Giocano, ognuno concentrato sul proprio apparecchio elettronico, raggruppati, quasi incuranti delle macchine che passano e del bellissimo mare a meno di 500 metri da loro.
Il mio sospetto è che non diventeranno neanche dei campioni nei giochi che fanno3, inoltre credo anche che crescano piú lentamente delle altre persone: alcuni di loro hanno 8 anni circa dal 2004.4
Sono cosí belli questi schermi a led, cosí tanto piú belli delle stelle?
Probabilmente non dovrei stupirmi quindi delle nuove farmacie che per fortuna non ho mai visto.5


  1. Dato che faccio avanti e indietro dal mare, spostandomi solo di una manciata di km non posso dire che faccio delle vacanze, sono piú delle gite durante un periodo di non ferie. 
  2. Ritengo superfluo dire cosa pensi non solo di quest’ultimi ma anche del nome che hanno. 
  3. Disgraziatamente per loro non hanno l’aria molto sveglia. 
  4. Questo forse per qualcuno potrebbe essere un effetto positivo, ma noi non siamo dello stesso avviso. 
  5. Si potrebbe pensare che tutto questo sia stato solo un bieco trucco per poter creare un collegamento ad un paio di articoli datati ma se a pensar male si fa peccato ma ci si prende quasi sempre, ognuno deve convivere con la propria coscienza. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Contro il modernismo e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

184 Responses to Sulla strada

  1. Zeus ha detto:

    Ormai stai diventando un vecchio astioso. Un Grande Vecchio Astioso.

    Mi piace

  2. Se fossi un bambino sveglio da grande farei l’osteopata o il fisioterapista perchè quei colli, quando avranno 30 anni, andranno aggiustati.

    Mi piace

  3. Tati ha detto:

    … che amarezza… anche Mini adora videogiochi, pc e roberie varie… ma ama le stelle, i prati, correre con i cani, liberare il mondo dai cattivi con armi fatte di legno, giocare al cuoco con sabbia e pentolini, va per i prati a raccogliere i semini da scoppiare e sta imparando a far fischiare le foglie tra le dita… ma io vivo in un isola felice e probabilmente non faccio testo…
    :)

    Mi piace

  4. colpoditacco ha detto:

    Io non demonizzo tablet e giochi affini per i bambini (perché quando sei a cena con la tua amica e sua figlia di 6 anni possono salvarti la serata :D) ma certo con il mare vicino e la possibilità di giocare fuori… sarebbe da passare a strappaglieli dalle mani…

    Mi piace

  5. avvocatolo ha detto:

    La nota n.5 mi ha illuminato sui motivi per cui convivo così male. È che non sopporto il coinquilino…la mia coscienza dico.

    Mi piace

  6. Incagliatoh ha detto:

    Sei quasi nuragico quanto me, ho detto quasi non ti offendere subito oh!

    Mi piace

  7. kalosf ha detto:

    Ovviamente questi affondi moralistici (ma in senso positivo) non ci dispiacciono, poichè mettono in luce il “Grande Maestro” che si nasconde in Ysingrinus. Immagino tu abbia letto “Il profeta” di Gibran. Dovresti scrivere qualcosa sulle varie grandi tematiche esistenziali che perplimono l’umanità. E con la tua profonda saggezza, con il tuo oceano di sapienza, sono convinto che potresti darci delle grandi risposte (anche in nota, ovviamente)

    Mi piace

  8. Miss Tresso ha detto:

    Io pure sono al mare e leggo questo post dallo smartphone. Sono deprecabile o faccio eccezione?

    Mi piace

  9. Almeno una volta i bambini si piantavano carichi di eroina nelle vene!

    Mi piace

  10. Oggi, menomati nello sviluppo psicomotorio dall’uso di due sole dita, non sarebbero mai in grado di fare correttamente emostasi e di mantenere l’ago in vena dall’inizio alla fine della stantuffata!

    Mi piace

  11. Gintoki ha detto:

    Questo post mi ha lasciato un velo di malinconia e ora non riesco a utilizzare il mio smartphone perché non ci vedo bene.

    Mi piace

  12. beebeep74 ha detto:

    quando vado in montagna non ci sono bambini … ma forse solo perché non ci sono strade.

    una volta, dalla cima di una montagna ho provato a guardare le stelle dentro lo schermo del mio telefono … ho pianto di tristezza infinita. mi sono vergognato e non l’ho mai più fatto.

    Mi piace

  13. ivano f ha detto:

    Non posso che essere d’accordo.
    Nella nota n°4 il soggetto è noi. Mi sembra giusto rivelare il nome del tuo collaboratore, regolare voglio sperare…

    Mi piace

  14. niphus ha detto:

    anagenesi.wordpress.com

    Mi piace

  15. alessialia ha detto:

    non ho altro da aggiungere vostra ysintrinità!

    Mi piace

  16. CaosLiberty ha detto:

    Nuove macchine senza alcun sogno. Gli si permette di perdersi i più bei momenti, gli si permette di ignorare ciò che di bello offre la natura e lasciarli cadere in tutto ciò che è artificiale. Nuovi robot da utilizzare. Perdono ciò che è la meravigliosa innocenza di un qualsiasi Peter Pan.

    Mi piace

  17. gelsobianco ha detto:

    Oh, le stelle sono molto più belle, oh sì.

    Ho iniziato con piacere a leggere ciò che avevi scritto.
    Poi ti dirò.

    :-)
    gb

    Mi piace

  18. maidiletta ha detto:

    Tutto vero. Purtroppo ed inevitabilmente vero e moderno.

    Mi piace

  19. Firstime In Boston ha detto:

    ho 34 anni, ma alcuni di noi (io no ma altri si) si portavano il gameboy in spiaggia..
    quante limonate mancate in nome dell’ipad

    (segue canzone degli Afterhours, in sottofondo, volume non altissimo per lasciare spazio ai pensieri riflessivi, ma abbastanza alto da capirne di che brano si tratti e sorridere compiaciuti ripensando a quando quel disco uscì, 20 anni fa.. (fine del delirio(forse(chiudo le incidentali ora!))))

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...