Quis custodiet ipso elephans?

Come si può capire dal titolo, il latino non lo ricordo o non l’ho mai conosciuto.
Ma se dovessi fare, scrivere o parlare solo di cose che conosco starei zitto e fermo.
Cosí sulla spiaggia, tra un’ode a Cthulhu ed invocazione a Nyarlathotep ho disegnato il sorvegliante supremo.

Vi vedo, vi vedo tutti!

Vi vedo, vi vedo tutti!


Come si può vedere la sabbia è sabbia, i sassi sono sassi ed un grande disegno è un grande disegno.
Sapessi disegnare donnine nude disegnerei quelle.

Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Arte e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

143 Responses to Quis custodiet ipso elephans?

  1. L'Internettuale ha detto:

    Mitico!!!! :-)

    Mi piace

  2. Di chi è quel teschio in basso a sinistra????

    Mi piace

  3. Mastro Birraio ha detto:

    Ora comincerà a controllare tutte le nostre menti! Accidenti!

    Mi piace

  4. Tati ha detto:

    CLAP! CLAP!… questo intimorisce parecchio… il RosaFante ha occhi più belli… e che Rosafante ci salvi!

    Mi piace

  5. Dora Buonfino ha detto:

    Strana sabbia, sembra segatura…

    Mi piace

  6. enricogarrou ha detto:

    E bravo amico mio che leggi il ciclo di Cthulhu di Lovecraft, e mi citi anche il dio del caos strisciante. Ha un nome diabolico, credevo tutto subito che ti fossi inventato un dio. Invece esiste: Nyarlathotep. Ma non si poteva veramente parlare di donnine nude e tu facevi dei bei disegnini? Però sai che è una idea quella di inventarsi degli dei e dar loro vita?
    Devo farlo. Anzi sarebbe bello che ognuno di noi si inventasse un Dio. Vero?
    Un abbraccio

    Mi piace

  7. Incagliatoh ha detto:

    Livelli altissimi, bisogna ammetterlo

    Mi piace

  8. kalosf ha detto:

    Ma a noi vanno bene anche gli elefanti :-)

    Mi piace

  9. Forse sei più attratto sessualmente dagli elefanti che dalle donne, oppure potresti diventare famoso fingendolo

    Mi piace

  10. Miss Tresso ha detto:

    Rosafante in realtà è lo stesso elefante qui raffigurato al suo primo giorno di mare. Infatti questo è bianco e Rosafante è bruciato.

    Mi piace

  11. alessialia ha detto:

    Ma che nomi strani c’hanno questi…!almeno quelli delle donnine aarebbero più semplici! Senti senti… A me parono tanto gli occhi saggi del rosafante questi… Non è Ce é lui? O magari il fratello gemello… La sua posizione é inquietante, ma ha gli occhietti teneri, anche se seri! Ma ti sei dato ai pachidermi?

    Mi piace

  12. Zeus ha detto:

    Che Azatoth ti custodisca sempre così evocativo.
    Mi sento un po’ come lui, cieco (devo accendere la luce), idiota (ma bello) e bestemmiatore nel centro del mio Universo (dove ho il PC).
    Un commento circolare. Parte da me e arriva a me.

    Mi piace

  13. ivano f ha detto:

    Io ci speravo, nelle donnine nude, ma tu continui imperterrito a deludere le genti :(
    E per cosa? Per mostrarci elefanti che ci osservano con occhi severi
    [sì ma guarda che proboscide lunga che ha]
    E magari mi vieni a dire che è per sorvegliarci meglio
    [dici bene]
    Sì ma intanto, malgrado la sua prosopopea (spero che almeno tu sappia cosa vuol dire, così me lo spieghi), se ne sta in mezzo alla sabbia del gatto
    [e ai sassi, ci sono anche i sassi]

    Ancora un po’ e impazzisco :D Ma è davvero un grande disegno, il ciclo degli elefanti è di altissimo livello!

    Liked by 1 persona

  14. gigifaggella ha detto:

    Un elefante è per sempre… Da seguace di Thoth, che ho tatuato sul braccio, apprezzo ogni riferimento alla terra dei Faraoni… grande Ysin…meriti accesso VIP alle sale di Amenti… ;)

    Mi piace

  15. Pingback: Ancora cinghiale | Discussioni concentriche

  16. Giovanni Comparone ha detto:

    Apprezzo molto la doppia via intrapresa tra Lovecraft e gli elefanti. C’è qualcosa di sinistro in questa corrispondenza, che da buon mancino trovo meravigliosa.

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...