Piacere infranto

Come sa chi sa1, poco meno di un anno fa2, ho dovuto comprare un telefono cellulare3 moderno, un cosí detto smartphone4. Ero dubbioso all‘epoca, giustamente dubbioso.
Lo smartphone mi sta privando, lentamente e subdolamente all’inizio, grossolanamente e rapidamente ora, di uno dei miei piú grandi piaceri: la sorpresa.
Per questioni di praticità ho dovuto installare l’applicazione di WordPress5 sul diabolico supporto e questa sin da subito si è rivelato per quel che è. Un disasstro nemico della felicità!
Quando sono a casa, mi piace sedermi al computer e vedere dal computer le cose che solitamente si fanno al computer. Mi piace il mio computer, mi piace interagire con lui, attraverso lui. Mi piace sedermi davanti al mio monitor e vedere cosa succede nel mondo, con lui, attraverso lui. Invece lo smartphone mi fa arrivare la notifica, mi fa vedere lui quello che non dovrei vedere con lui, mi toglie il gusto della scoperta, il piacere che provo con lui quando lui è lui e non è lui che non è lui.
Disinstallare l’applicazione? Una sconfitta.
Il fatuo mondo dello smartphone vince ogni giorno di piú, uccidendo noi ed i nostri piaceri piú intimi ed importanti.


  1. Chi sa. 
  2. Dunque poco meno di 3656 giorni fa. 
  3. Se solo la gente sapesse cosa vuol dire. E se sapesse il significato di SMS7 non direbbe piú che manda un SMS… 
  4. Mai apprezzato quel nome. 
  5. Una famosa piattaforma di blogging. 
  6. Trecentosessantacinque. 
  7. Non vuol dire quello che la gente crede voglia dire. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Contro il modernismo e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

125 Responses to Piacere infranto

  1. Conto rose ha detto:

    Sarei curioso di sapere i tuoi pensieri su whatsapp. A parer mio è quello il demonio!

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      WhatsApp è l’inferno, non il solo demonio!
      Mi contatta chiunque a qualsiasi ora del giorno e della notte, vengo bombardato da immagini stupide, immagini pornografiche, immagini stupide e pornografiche, immagini mostruose, immagini disgustose. Suoni ad ogni ora… posso solo disabilitare gli avvisi ma per i gruppi, e chiunque può farti entrare in un gruppo, puoi disabilitare i suoni solo per un certo periodo. E poi non puoi evitare che gli altri ti invitino nei gruppi: uscire non serve a niente.
      L’inferno!

      Liked by 1 persona

      • Conto rose ha detto:

        Quoto tutto!! Che poi ogni tanto ci penso…”ma io, tutta sta gente, con cui scambio tutte ste parole, dove **** l’ho conosciuta?” E poi tutte ste parole, alla fine vorranno dire qualcosa? Ma no già!

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Io cerco di fare cernite e interagire solo con persone che conosco e so bene come e dove le ho conosciute, ma è lo stesso molto difficile, troppo pervasivo.
          Vorranno dire qualcosa tutte quelle parole?
          Sinceramente non credo.
          Difficilmente vogliono dire qualcosa le parole già al di fuori di WhatsApp…

          Mi piace

      • flampur ha detto:

        Puoi disabilitare suoni, avvisi e gruppi per sempre. Se non puoi ti hanno venduto uno smartphone giurassico. Ci sarebbe una soluzione ancora più drastica, poi. Esci da WordPress e trasferisciti su Blogspot. Perdi sicuramente il mark delle note e il real time colloquiale che caratterizza il tuo blog, ma guadagni in privacy e in quel gusto, che condivido appieno, di sederti davanti al pc per colloquiare con la blogosfera.

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Nei gruppi non è possibile disabilitare i suoni per sempre: se clicchi su silenzioso ti dice 8 ore, 1 settimana, 1 mese, 1 anno… fuori dai gruppi puoi mettere silenzioso e finché non lo togli rimane. Cosí è infatti.
          Cerco di usare meno prodotti Google possibile. Dovrei modificare un po’ la politica dei commenti, ma questo blog è caratterizzato anche da questa politica, purtroppo.

          Mi piace

  2. Silvia ha detto:

    Mah….sinceramente penso che tutto dipenda da noi, anch’io ho un cell di ultima generazione, eppure wordpress non l’ho scaricato proprio perchè mi piace lavorarci con il pc, ho anche whatsapp ma non mi da grossi problemi, anche in quello ci sono le impostazioni e mi contattano solo le persone che conosco e di cui ho il numero di cellulare, quindi di problemi non ne ho ;)

    Mi piace

  3. Francesca ha detto:

    Io ho l’applicazione di wordpress su Ipad, ma ora che ci penso non la uso praticamente mai… al massimo per sbirciare le statistiche di tanto in tanto se ho il portatile spento. Ai commenti rispondo sempre da portatile, perché irrimediabilmente se dovessi farlo da Ipad finisce sempre che scrivo roba indicibile (più del solito, intendo), figurarsi scrivere un post…
    …e potrei stare fino a domani mattina a raccontarti di episodi di gente poco smart alle prese con lo smartphone mentre sono in giro. Al ristorante giapponese per esempio, come quella ragazza che aveva voluto per forza il sushi per farsi un selfie con il piatto pieno, rifiutandosi di mangiarne poi il contenuto. Non le piaceva. Insomma, alla fine su pressioni del proprio ragazzo accettò di assaggiare il sushi. Ovviamente prese un pezzettino di riso. Da solo. ‘sta cosa m’è rimasta impressa, mi rendo conto. Ah, e poi c’era quel tizio che dopo una serie di foto a dei gamberi fritti in pastella, chiede alla fidanzata se secondo lei erano o no fritti. Non so se ridere o piangere. Di sicuro a questi tizi lo smartphone non ha portato chissà quale miglioramento.

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Io non potrei scrivere articoli con lo smartphone e difatti non lo faccio.
      Però riesco in qualche modo a rispondere ai commenti, anche se mi disinstallo le tastiere che sembrano troppo belle in favore di tastiere meno belle ma piú libere…
      Ecco, il proliferare di questi aggeggi infernali ha reso piú evidente ed invadente la stupidità media del genere umano. Una cosa che non potrò mai perdonare.

      Mi piace

      • Francesca ha detto:

        Come possiamo perdonare questa deriva? è impossibile… a volte vedo roba cui proprio non vorrei nemmeno credere. Se sei perennemente connesso, vai su internet a vedere che aspetto può avere un gamberetto fritto, così capirai che – forse – quella cosa lì è fritta. E la ragazza dei selfie (cosa che detesto con tutta me stessa, i selfie e i bastoni per farsi i selfie) stette tutta la sera a farsi le foto con quel povero disgraziato del fidanzato, che non riusciva a mangiare per un minuto di fila. Io ci ridevo, magari lui di meno… e di grazia che era uno di quei ristoranti a prezzo fisso, perché la tipa si prendeva tutto il cibo bellino per farsi le foto. Ovviamente senza mangiarlo. Vabbé prezzo fisso… alla fine avranno dovuto pagare la penale per il cibo sprecato :( io non lo so, perché a un certo punto ho smesso di ridere a vantaggio di un sanissimo istinto omicida. Sono dovuta uscire prima di commettere un delitto… o prima di spaccarle in testa il telefono.

        Tastiera del portatile tutta la vita. Mi sono abituata ormai, sia alla forma che alla pressione da fare sul tasto. Infatti se penso di dovere un giorno cambiare questo portatile mi prende un po’ male :D

        Mi piace

  4. Tati ha detto:

    dietro a tutte queste cosine… c’è sempre una persona… sta a lei usarle come si deve… se poi il mondo rompe le scatole… si può chiudere un po’ la finestra…
    concordo però quando dici che questa tecnologia, ruba la sorpresa….
    e ci stiamo abituando alla mancanza di sorprese proprio perché è tutto così immediato…
    ..mi torna in mente il piccolo principe… attesa-sorpresa….
    ed è sempre più difficile aspettare e sorprendersi quando ci si abitua all’immediatezza delle cose….

    … ah…”disasstro”…. ecco uno di quei cosi ;)

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Che poi non sono neanche abbastanza grandi o resistenti da poter usare come martelli o clave, questi aggeggi!

      Liked by 1 persona

      • Tati ha detto:

        … se ti impegni e alleni il lancio… puoi far prodezze! :D

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Chissà, forse con i telefoni di una volta si poteva ottenere di piú con meno. Non tutto il modernismo introduce davvero migliorie, anzi.

          Mi piace

          • Tati ha detto:

            io credo che siano sempre le persone…
            io ho una pagina di facciabuco… ma ci metto poche cose personali ( quasi nulla) lo uso per vedere notizie, ridere e scherzare con persone con le quali è difficile stare insieme per distanza….
            uso skype… perché mi piace anche quel chiacchierare lì…. soprattutto ( di nuovo) quando le persone non posso invitarle per un caffè…
            certo… l’arrivo di una mail improvvisa…..quella è una sorpresa meravigliosa… se poi arrivasse una lettera inizierei a volare ad un metro da terra…..
            ma prendo quello che c’è…. facendone l’uso che è utile a me…

            Mi piace

            • ysingrinus ha detto:

              E-mail e lettere ordinarie vanno bene, cosí come Skype va bene. Ma Facebook se lo usi come dici che lo usi non lo usi per come è pensato debba essere usato. Stai usandolo “male”. Liberissima di usarlo male, ma se usi male una cosa e cosí ti ci trovi bene, non è il caso di non usare quella cosa?
              Senza entrare nel merito della porcheria reale che sia Facebook, ovviamente. :)

              Liked by 1 persona

  5. Gintoki ha detto:

    Io sono doppiamente bersagliato dal modernismo, mi arriva infatti la notifica di W e poi l’email di notifica sullo smartphone, quindi se volessi ignorare l’una non riesco a ignorare l’altra, comunque ora che ci penso W sul telefono non mi serve a molto, a parte per notifiche e magari rispondere a qualche commento, non riesco a scriverci né tantomeno a leggere blog altrui perché è una cosa che mi suona proprio stonata.

    Quindi il tutto si riduce a un problema di notifiche, viviamo in un mondo dove è impossibile non essere notificati. Devo segnarmi questa cosa e notificarmela.

    Mi piace

  6. dmitri ha detto:

    E la ruota, ne vogliamo parlare?

    Mi piace

  7. LudiLud ha detto:

    mi ricordo. anch’io amo sedermi davanti al computer, dallo smart mi è tutto più complicato

    Mi piace

  8. Giovanni Comparone ha detto:

    Io senza l’app non pubblicherei quasi niente. Per vari motivi riesco a sedermi davanti al pc si e no due sere (notti) a settimana, invece in questo modo mi appollaio un po’ dove capita e scrivo-correggo-rivedo non appena ho un momento di pausa. Quanto alla tastiera touch non mi fa impazzire (con un dito becco quattro tasti alla volta) ma alla lunga ci si abitua.

    Mi piace

  9. ivano f ha detto:

    Ma pensa, sono meno moderno di te, e ho intenzione di rimanerlo a lungo, anche se ho paura che prima o poi sarò costretto a comprarlo anch’io, quell’aggeggio, ma dovranno obbligarmi!

    Mi piace

  10. ciao ysi, mi permetto di invitati a dare uno sguardo ad una seria iniziativa che sto cercando di promuovere, ed a partecipare attivamente a sostegno e diffusione. La trovi sul mio blog. Grazie

    Mi piace

  11. TADS ha detto:

    in effetti…
    quando ho comprato l’I-phone ho scaricato solo la pagina che mi segnala i nuovi commenti, se non ce ne sono evito di andare al pc ma non lo uso mai per rispondere.
    però devo dire che molte app sono veramente comode

    Mi piace

  12. Piero ha detto:

    Ragazzi non v’agitate che prima o poi ci mettono il microchip!

    Mi piace

  13. Per me disinstallare un’applicazione è una vittoria contro la sudditanza, ma anche contro il preconcetto: hai provato e deciso che non fa per te. Avevo solo due applicazioni sul cellulare, opera mini e whatsapp, da qualche mese ho solo opera mini.

    Mi piace

  14. Affy ha detto:

    Addiritttura la nota nella nota … apperò! ;-)

    Mi piace

  15. beebeep74 ha detto:

    forse … dire che si é dovuto comprare un oggetto diabolico è una semplice scusa … qualcuno ti ha per caso puntato una pistola contro?

    questi oggetti ci sono, sta a noi utilizzarli per noi e non contro di noi

    forse … il diavolo ci regala altre sorprese che prima non avevamo

    forse … vivere nostalgicamente è una moda

    forse … vivere alla moda è nostalgico

    forse

    Mi piace

  16. maximwalker ha detto:

    Io non l’ho installata, amo troppo il gusto della sorpresa e guardare lì, in alto, arancione :)
    E poi io il telefono lo uso così poco che lo perdo di continuo essendo sempre in modalità silenziosa. Odio che mi si disturbi la giornata :P

    Mi piace

  17. flampur ha detto:

    Perché in tanti, te compreso, spesso specificano “sedersi davanti al pc”? Ci si può sedere di fianco?

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Io lo specifico perché parlo di un computer fisso, non un laptop, netbook, ultrabook o cose cosí… con quelli puoi stare in piedi, a letto, in metropolitana…
      Rispondo solo per me, ovviamente, ma «sedermi davanti al pc», vuol dire proprio andare dove ho il pc e sedermici di fronte.

      Mi piace

  18. sabato83 ha detto:

    Gli smartphone…gioie e dolori!

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...