Odori

Ieri notte, colto da autentica nostalgia1, sono andato con la memoria a circa quindici anni fa. Mi è venuta in mente l’aria che respiravo d’estate, con gli amici, fuori casa. Per le strade della città, torride il giorno, ed afose la notte.
Tra tutte le sensazioni di gioventú, di suoni, giochi e scherzi, temperature e relazioni, quello che mi colpisce ora è l’odore.
L’odore dell’aria. Ogni periodo sono convinto abbia un suo particolare odore e quello di allora aveva un odore particolare che non sono in grado di descrivere ma che saprei sicuramente riconoscere se lo sentissi ancora.
Mi piaceva quell’odore e mi dispiace non sentirlo piú. Non mi dispiace non ci siano piú quei tempi perché mi sembra naturale che evolvano, forse non vorrei neanche piú rivedere, peggio ancora rivivere, quelle situazioni.
Vorrei solo sentire ancora quell’odore.


  1. Nostalgia canaglia. 
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

64 Responses to Odori

  1. kalosf ha detto:

    Anch’io vivo di odori… Ed alcuni sono dentro di me da sempre… Ti capisco benissimo…A volte basterebbe vivere quell’odore…

    Mi piace

  2. chiaralorenzetti ha detto:

    Dai finalmente conferma al fatto che ricordo perfettamente l’odore (profumo) del mio primo fidanzato, 30 anni fa, ma non ricordo più bene lui.

    Liked by 1 persona

  3. dimmibarbie ha detto:

    assolutamente vero, gli odori sono “vivi” e vivono dentro di noi…
    un saluto gentile,
    Barbara

    Mi piace

  4. Fannes ha detto:

    Ma se non sbaglio l’olfatto era infatti il senso più collegato alla memoria, forse era vicino a quell’area nel cervello o robe simili.

    Mi piace

  5. colpoditacco ha detto:

    Io ancora ricordo odori di quando ero piccola… e spesso mi capita di risentirli anche adesso ma in altri contesti…

    Mi piace

  6. gianni ha detto:

    Era l’aria o era il naso ad essere diverso?

    Mi piace

  7. dmitri ha detto:

    Di polvere, polvere delle strade del paesello che non avevano ancora conosciuto l’asfalto. E quello delle prime piogge sulla terra arsa, quello vaporodo degli spogliatoi e… potrei mon finire mai.
    Ah, sono capace di rievocarli tutti.

    Mi piace

  8. Tati ha detto:

    Odori… Profumi… E ancora odori…
    Non hanno tempo e luogo … ;)
    ( e a volte si immaginano anche…)

    Mi piace

  9. tommasopapais ha detto:

    E’ interessantissima questa cosa del sentire nostalgia proprio e solo dell’odore… era ieri, passeggiavo in un sentiero e ho detto: “Questo profumo è lo stesso di quando ero nel bosco da bambino”. E magari nel bosco da bambino neanche ci facevo caso a quell’odore. In me ha suscitato stupore e un pizzico di nostalgia. Credo che la nostalgia non nasca dal voler tornare bambino nel bosco, ma, almeno in me, dalla capacità di un odore o di un profumo di evocare tutta insieme in un istante la presenza del corpo in un ambiente o in un contatto che ora non esistono più. Questo senso di traslazione è talmente piacevole che appena svanisce vorremmo ricrearlo ancora, mentre invece ci troviamo a fare i conti con l’inesorabile nostro divenire :-)

    Mi piace

  10. Zeus ha detto:

    Sì, gli odori sono importanti. Richiamano alla mente luoghi, emozioni e altro. A volte mi ricordo più l’odore che il contesto di dove l’ho sentito.

    Mi piace

  11. maximwalker ha detto:

    Sai che pensavo anche io agli odori? Appena si avvicina l’estate la riconosco da questo, ma non è un odore in particolare come fiori od altro… e una cosa dentro. Mi da una piccola gioia co una spruzzata di malinconia.

    Mi piace

  12. Mastro Birraio ha detto:

    Ho dei ricordi associati ad odori. sia ricordi belli che ricordi brutti. Quasi tutta la scena l’ho dimenticata ma l’odore l’ho ancora ben chiaro!

    Mi piace

  13. PindaricaMente ha detto:

    Ripensando con nostalgia ad un odore mi viene in mente quello del sugo che faceva mia nonna ogni domenica. Riempiva tutta la casa e poi quel sugo assaggiato direttamente dalla cucchiarella di legno…Ricordi nostagici.

    Mi piace

  14. Il passato è fatto anche di odori, l’olfatto è una colonna del passato glorioso.

    Tra l’altro sto leggendo un romanzo che gira intorno agli odori, “Profumo”. Non mi piace proprio tantissimo, ma ha i suoi spunti.

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...