Fantasizzando

Stamattina, un po’ prima delle sei, mi è venuta in mente una cosa che mi sembra giusto scrivere, anche perché potrebbe rientrare tra le cose a confine con i sogni e, memore dell’altro articolo, può essere importante trascrivere.

Niente può far pensare che se non si fosse affermato il cristanesimo in Europa ora avremmo la civiltà che abbiamo oggi, anzi sicuramente sarebbe differente, non si può dire migliore o peggiore ma differente. Però facciamo finta che sia uguale, per comodità. Facciamo finta che tutto sia uguale tranne la maggior parte dei modi di dire, riduciamo quindi la differenza solo all’immaginario linguistico perché è quello che mi è venuto in mente questa mattina.
Le persone di una certa età, specialmente le mamme e le nonne direbbero frasi come «Se Giano vuole», i giovani potrebbero dire «a Pico piacendo» ed i politici «non lo fo per piacer mio ma per dar piacere a Quirino». In questa opzione fantastorica ci sarebbero esclamazioni piú fantasiose e richiami a divinità difficili da studiare nella scuola dell’obbligo: le lezioni di storia e latino sarebbero sicuramente piú semplici, perché sarebbe piú chiaro il concetto di società nella civiltà romana.
Ovviamente potrebbero esserci altre sostanziali novità e comodità che forse andrò esporrò in futuro, se Giano vuole!

Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 Responses to Fantasizzando

  1. Francesca ha detto:

    A volte uso e sento usare imprecazioni/modi di dire inerenti altre divinità… per Giove! …però potrebbe essere interessante pensare a quanto possiamo trovare in una società non cristianizzata, anche a livello di linguaggio. O di riti. Il carattere stesso dell’individuo potrebbe essere diverso. Potrebbe veramente essere interessante pensare un mondo alternativo senza che sia mai esistito il cristianesimo. Poi magari qualcuno ha scritto qualcosa a proposito e non lo so… se esistesse qualcosa del genere lo leggerei volentieri.

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Non so se ci sono libri del genere, sicuramente l’ipotesi è affascinante. Ovviamente io sono tra gli utilizzatori desueti, ed ovviamente le modifiche sociali sarebbero piú sostanziali…

      Mi piace

      • Francesca ha detto:

        La scelta di aderire alla crisitanità è stata un tempo più di ora un modo di aderire a un sistema di pensiero, il che implica anni di manipolazione delle menti e non sempre in senso positivo. Poi, dipende dai punti di vista, positivo per chi? Tutto nasce dai risvolti psicologici della religione e dai paesi interessati da un certo modo di viverla, argomento relativamente poco trattato. Mi sono rivista Il ramo d’oro e lì ben si comprende come ci sia uno stretto rapporto fra modo di pensare e pensiero religioso, riti e metodi per “chiedere” qualcosa al divino. Un pagano non chiedeva la stessa cosa del cristiano, che a sua volta aveva una visione diversa dell’aldilà. Potrei anche scriverci qualcosa, fosse anche un racconto, ma l’idea, ti dirò… da un lato mi piace e dall’altra mi terrorizza alquanto :D

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Come mai ti terrorizza? A me affascina soltanto!

          Liked by 1 persona

          • Francesca ha detto:

            In un certo senso lo devo ammettere, mi terrorizza, perché sarebbe una gran bella sfida. Una difficoltà sarebbe nel “dopo”, nel confronto con chi legge, dal momento che ho sempre vissuto il rapporto con la religione in modo abbastanza problematico e la mia estraneità si è sempre scontrata col rifiuto o semplicemente con l’altrui incomprensione. Si, sono un po’ Tersite nell’anima, solo che probabilmente io sono più codarda di lui :( ciò non toglie che scriverei una cosa del genere e che sappia bene che qualsiasi cosa io possa scrivere troverò sempre detrattori o incomprensioni. Che io parli di cattolicesimo o di volpini di Pomerania, succederà… Sgombrato il campo da tutte queste fisime… resta solo da pensare alla storia di fondo, gli eventi e i personaggi. Insomma, alla fine dei conti è una sfida che merita decisamente d’essere affrontata.

            Mi piace

            • ysingrinus ha detto:

              Ti capisco per la sensazione del confronto ma ciò non toglie il confronto e la voglia di leggere un tuo lavoro del genere…

              Mi piace

              • Francesca ha detto:

                Sarebbe ambizioso, molto, forse troppo per le mie capacità, ma tentar non nuoce. Diciamo che ci penserò su e cercherò di non far emergere troppo il mio personalissimo parere sulla chiesa cattolica…

                Mi piace

                • ysingrinus ha detto:

                  Puoi anche farlo emergere, d’altronde è un’opera tua e tu hai una determinata idea.
                  Quello che andresti a scrivere sarebbe un saggio o un racconto? Se racconto puoi far emergere quanto vuoi come vuoi, se un saggio devi far emergere in maniera particolare…

                  Mi piace

  2. Non sottovalutiamo però il contributo che, di ritorno, altre forme di pensiero pre-cristiane o prallele al cristianesimo hanno dato al nostro modo di pensare (per dire, il rinascimento e le sue conseguenze derivano in larga parte da reflussi culturali, ermetismo compreso).
    Per semplificare, mi pare che molti europei si professino cristiani, ma il loro modo di pensare è ampiamente empirico-scientifico con una derivazione non cristiana.

    * Se dico qualche minchiata, ricordate che sono un artista, e ho la licenza poetica.

    Mi piace

  3. maximwalker ha detto:

    Potrei entrare in modalità seria per quest’articolo.
    Io amo la storia, perché insegna molto più di quello che si crede e non parlo della storia fatta di guerre. La storia siamo noi, che viviamo è che siamo il risultato non solo dei nostri passi ma dei passi di tutti gli altri che ci hanno preceduto in un cammino che non sappiamo dove va. E sicuramente il Cristianesimo- per quanto poco rapporto ci sia tra noi- è una parte essenziale della nostra storia. Ha trasmesso cultura, storia, filosofia. Se lo leggiamo in chiave positiva. Insomma, non ha fatto solo sangue morte e persecuzione.
    Senza cristianesimo… senza chiesa, sembra quasi buffo da dire ma: non ci sarebbe tutta la modernità che c’è ora, saremmo minimo cinquant’anni indietro in tecnologia.
    Fine della modalità seria.
    In tutto questo potrei anche essere uscita fuori tema, perché sono sveglia dalle cinque, sono stanca e sto dormendo sulla tastiera.
    Però c’ho provato!

    Mi piace

  4. Gintoki ha detto:

    Invece di affidarsi al proprio angelo custode, si invocherebbe la protezione dei Penati!

    Mi piace

  5. LudiLud ha detto:

    se Giano non volesse, lo ‘gianiamo’ noi ;)

    Mi piace

  6. tiols ha detto:

    Ahahah. La cosa che trovo soprattutto divertente è il fatto che ho un amico che si chiama Giano. Per il resto mi piace questo tuo punto di vista.

    Mi piace

  7. Zeus ha detto:

    Dico solo una cosa: Per Giove!
    Detto questo, detto tutto.

    Mi piace

  8. rachelgazometro ha detto:

    Commento anche se non ricordo se ho già commentato. Ma forse l’ho solo sognato.

    Mi piace

  9. però al governo abbiamo un faGiano che più bifronte….. non vale?

    Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...