Problemi infantili

L’articolo che vado scrivendo sarà differente rispetto a quello che avevo intenzione di scrivere, come sovente mi accade, perché sto ascoltando Ambra, in una sua vecchia performance, “T’appartengo” (ed in effetti anche l’ascolto di questa canzone non è un evento molto raro).

Il tema che voglio trattare è delicato e corro il rischio di sembrare una persona piú brutta di quanto io non sia: non sopporto i bambini per strada. Non sopporto le loro urla e le loro corse incontrollate quando, passata la mezzanotte faccio una passeggiata. Odio il modo in cui vanno a sbattere anche contro di me, come rovesciano il gelato per terra, come piangono e fanno i capricci. Ma odio ancora di piú i loro genitori, inutili esseri che, stanchi di essere genitori, decidono che devono prendersi una “serata libera”, tutte le sere, portandosi appresso marmocchi di appena sei o sette anni. La serata libera finisce rigorosamente molto dopo la mezzanotte ed essendo serata libera i bambini non devono infastidire i genitori, quindi al ristorante o addirittura al pub, correranno senza controllo infastidendo tutti gli avventori, se possibile metteranno le loro manine sudice nei piatti o nei bicchieri degli altri. Non è naturale tenere svegli bambini tanto piccoli ad orari cosí avanzati, e difatti innocue personcine diventano improvvisamente diavoli in terra con il solo scopo di rovinare l’esistenza ai dannati. Se non c’è modo di affidare i propri pargoli a persone fidate bisogna accettare la responsabilità delle proprie scelte e comportarsi di conseguenza: «non andrai in discoteca, pub, ristorante, gelateria a notte fonda finché i tuoi figli non saranno abbastanza grandi per stare da soli.», se questo può sembrare una fregatura, invito i suddetti genitori a rispondermi perché tutto il mondo deve essere fregato perché non vogliono essere fregati loro!
Ribadisco per essere chiaro e perché credo che le prime e le ultime righe siano quelle maggiormente lette e considerate: non detesto i bambini, detesto i comportamenti molesti che assumono quando costretti in situazioni aliene; odio i genitori che pongono i propri figli in queste condizioni e considero questo comportamento una vera e propria violenza!

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Polemica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 Responses to Problemi infantili

  1. Con tutto l’affetto, che infanzia/adolescenza difficile hai avuto per rimembrare cotal canzone della Angiolini.
    Sul resto concordo con tutta la linea, ma per Odino, avere come ricordo di gioventù Ambra è già abbastanza devastante. Riascoltarla, più volte poi mi sembra rasentare l’autolesionismo…..
    Cordialità!

    PS: vedo dal link alla FSF che sei uno gnulebano pure tu :)

    "Mi piace"

  2. Beh, non essere su faccia-libro e sostenere il Software Libero è sicuramente la prova che hai superato quel momento difficile nel modo più brillante!
    Che Sant’iGNUzio possa sempre benedire i tuoi computer!

    "Mi piace"

  3. kalosf ha detto:

    La problematica da te posta con la solita precisione nel recensire e discernere il problema merita attenzione. In realtà la risposta è già contenuta nel tuo post. Ma chi lo leggerà, comprenderà la portata della soluzione proposta?

    "Mi piace"

    • ysingrinus ha detto:

      Come al solito chi mi legge ed apprezza non ha bisogno di me, se non per il conforto di sapere di non essere soli al mondo. Tutti gli altri, coloro che dovrebbero, purtroppo non comprenderanno…
      Una constatazione amara, lo so, ma inevitabile.

      "Mi piace"

  4. Francesca ha detto:

    Io… devo confessartelo. Io… volevo aver sentito qualcosa di Ambra Angiolini, per essere accettata alle drammatiche scuole elementari, pensa a che livelli di bassezza i bambini possono farti arrivare! A me piaceva vedere Donato Mitola a Mai dire tv, Ambra non l’ho mai sopportata, ma… ebbene si: fingevo di conoscere le canzonette della giovane sgallettata, mentre in realtà il suo programma non l’avevo mai visto. Uno dei motivi per cui condivido il tuo odio è questo, per queste odiose bassezze cui possono ridurti. Se poi ci metti anche i genitori che in condominio salgono le scale e non hanno nulla di meglio da fare che far gridare il pargolo come se non ci fosse un domani – ridendo – il quadro è completo.

    "Mi piace"

  5. tiols ha detto:

    Condivido in parte il discorso. Non è colpa dei bambini, è sempre e solo colpa dei genitori!

    "Mi piace"

    • ysingrinus ha detto:

      Qual è la parte che non condividi? Cosí capisco se è un problema di dispiegamentazione o c’è modo di discutere un poco :)

      "Mi piace"

      • tiols ha detto:

        In teoria mi riferivo al vociare dei bambini, al loro casino oggettivamente insopportabile. Sono cose che il bambino fa e danno fastidio, certo, però non me la prendo mai con loro. Ma coi genitori che sono più infantili dei figli.
        Sì, in pratica non è che non condivido qualcosa di quello che hai scritto. Era solo una precisazione sui genitori la mia.
        Va beh. Condivido il tuo post, in sostanza! :D

        "Mi piace"

  6. sysifo ha detto:

    Incredibile: condivido ogni singola parola del tuo post!

    "Mi piace"

  7. ludmillarte ha detto:

    gli lasciano fare di tutto facendo finta di non vederli, “tanto sono piccoli”. proprio però perché sono piccoli bisognerebbe insegnargli da subito l’educazione.

    "Mi piace"

    • ysingrinus ha detto:

      Anche perché poi saranno grandi e non ci saranno piú queste scuse. Tra l’altro se un uomo adulto arriva e mette le sue mani nel mio bicchiere è fastidioso, perché un bambino non dovrebbe esserlo?
      L’essere piccoli dona una certa immunità, non elimina il fastidio.

      Piace a 1 persona

  8. ladykhorakhane ha detto:

    Io avevo il cd di Ambra Angiolini.

    "Mi piace"

  9. stella scadente ha detto:

    Concordo, i bambini non ne possono niente, se sono stati generati da degli idioti.

    "Mi piace"

  10. stella scadente ha detto:

    Ne conosco alcune. Sostengono sia più usurante un giorno di colloqui con i genitori che cento di lezione

    "Mi piace"

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.