Titoli Veramente Insopportabili

Se c’è una cosa che mi dà fastidio è il susseguirsi di parole con l’iniziale maiuscola senza nessun motivo. Il maiuscolo inutile è una cosa molto comune al giorno d’oggi, i titoli dei film e delle canzoni sul web si trovano quasi sempre con in questa forma intollerabile. Sono troppo cialtrone per vedere se c’è un motivo dietro a questa mal’usanza, ma in caso ci fosse sono sicuro che sarebbe solo un cattivo derivato del modernismo ostentato contro cui mi scaglio. Sicuramente nei piú giovani, che secondo me non dovrebbero avvicinarsi ad un terminale collegato ad internet per tutelare le persone sane, c’è questa moda di condividere tutto ciò che apprezzano in questo modo. I piú giovani e stupidi in realtà amano anche alternare lettere maiuscole e minuscole, facendo iniziare ogni singola parola con la maiuscola ovviamente, per ottenere un EfFeTto Di KuEsTo TiPo, ignorando le funzioni della lettera “q“. Come si è potuto vedere è facilissimo combinare due cose odiose per crearne una odiosissima ma c’è di piú. Si può mettere un punto alla fine di ogni parola, decidendo poi se seguire la regola del punto con la conseguente maiuscola oppure se ignorarla, tanto nel mondo dell’ignoranza tutto è lecito. Cosa. Potreste. Pensare. Di. Me. se. scrivessi. CoSí.

Sono retrogrado e continuo a colpevolizzare i social network in particolare ed internet a disposizione di chi non ha i mezzi per capire come usarlo e quindi su questi due grandi temi io scaglio il mio anatema!
Annunci

About ysingrinus

Mi sono accorto che non avevo scritto niente qui e cosí ho deciso di scrivere qualcosa.
Questa voce è stata pubblicata in Contro il modernismo, Polemica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

38 Responses to Titoli Veramente Insopportabili

  1. virtuos@mente ha detto:

    In realtà queste cattive abitudini sono nate con l’avvento degli sms e con i social network stanno solo peggiorando.
    Ma che ci vo’ fa’: so’ rrragazzi!! :-P

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Mi sembra strano che con il Short Message Service (quindi SMS indica il mezzo che si sta usando per mandare un messaggio breve, cioè SM), con un rigido e costoso conteggio dei caratteri qualcuno abbia pensato di mettere punti dove non servono. E sinceramente mi sembra anche scomodo mettere sempre maiuscolo minuscolo etc etc su telefono cellulare. Ma forse hai ragione tu, è una questione generazionale :)

      Mi piace

  2. non hai pensato ai mille e piu’ acronimi che ne possono venir fuori, o dalla quale magari quei titoli provengono. poi mamma mia non ti facevo cosi’ attaccato alla “forma”, ma effettivamente, leggendo poco piu’ in basso, quanto ti compiaci di riempirti la bocca (e non solo) con termini come “tautologia” ed altro, probabilmente Si e’ trattato di un mio semplice errore di giudizio.

    Mi piace

  3. tiols ha detto:

    Mi unisco con l’ascia da guerra in mano disseppellita (chi cazzo è che me l’aveva interrata? Che tanto poi la ritrovo lo stesso)!

    Mi piace

  4. gia’ comunque, queste odiose abitudini, nate con l’avvento del modernismo e della tecnologia, tipo quella del TERRIBILE MAIUSCOLO INUTILE.

    Mi piace

  5. sottolineare la tua ignoranza.

    Mi piace

  6. ludmillarte ha detto:

    e penserei che ti è impazzita la tastiera chè in realtà quando li trovo poi leggo solo le maiuscole o solo le minuscole, convinta che formino qualche parola o messaggio segreto. (comunque sono passata a controllare ed ho constatato questo post nuovo. è. pertanto. accertato. noN. Ti. RIceVo. E aGgIunGO che fatica vistOcheIosuINterNETusoLeMaiuscolESoloPerINOmipropRI.UFfF!)

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Usare le lettere per inviare messaggi è molto semplice, vorrei usare gli spazi invece, piú complicato da decrittare!
      (potresti mettere l’opzione sul lettore di farti inviare uNa MaIl oGnI vOlTa ChE. ScRiVo. un articolo, ma non credo ne valga la pena :) )

      Mi piace

      • ludmillarte ha detto:

        (lo so, ma preferisco venirti a trovare perché purtroppo la mail è sempre stracolma e sul cell si capisce ancor meno. con questo sistema della mail non arriva solo la comunicazione della pubblicazione del post, ma ogni singolo commento ed ogni singola risposta. basta l’iscrizione a due o tre blog con questo sistema ed è un putiferio. quando il tempo è generoso di spazi, passo volentieri. mi pare ci sia un’aria frizzantina qui :))

        Mi piace

  7. Il maiuscolo non mi piace….infatti non lo uso mai….pero’ se dici che fa tanto moda inizio pure io
    BUONA NOTTE!!!

    Mi piace

  8. Suzy Meow ha detto:

    6 S0LTaNt0 GiELoSo #YoLo (c’ho impiegato circa 2 minuti a scrivere quelle tre parole, che fatica!)

    Mi piace

  9. Dirò solo che sono contrario a internet, che se lo navigo è perché ho contrarietà da esprimere

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Capisco il tuo punto di vista tanto da dirti che dici bene!

      Mi piace

      • Il problema delle maiuscole è una vera piaga, una malattia devastante. Ma ci sono tradizioni moderne che mi straziano anche di più, specialmente connesse alla smart-fotografia smart-digitale da smart-telefonino:
        – La gente che si instagramma i piedi
        – Le fotografie dei piatti di cibo, specialmente se quadrati
        – Le fotografie dei gatti. Non ho niente contro i gatti, ma perdio

        Ho la sensazione che i social network siano lo strumento che il maligno impiega per tirarci fuori il peggio

        Mi piace

        • ysingrinus ha detto:

          Sono assolutamente d’accordo con te! Inoltre quando criticate, queste “foto intelligenti” riescono anche a spacciarsi per arte!
          I social network sono strumenti molto duttili (magari in futuro definerò “duttile” e “malleabile”) e per questo estremamente pericolosi. Il maligno potrebbe davvero averci messo lo zampino!

          Mi piace

  10. 2-3 volte al giorno devo ribadire che MySpace era un’altra cosa, che per gli artisti era un ottimo strumento di interscambio. Facebook ha livellato tutto verso il basso, molto del suo successo deriva da questo appiattimento pseudo-ugualitario che amputa e umilia tutto ciò che non è volgare (volgare nel senso di piatto, inoffensivo, trito…).

    Mi piace

    • ysingrinus ha detto:

      Hai sempre piú ragione riguardo a Facebook, per quel che concerne MySpace purtroppo non l’ho provato di persona, nel senso che non avevo uno spazio mio, quindi non posso dire se realmente riuscisse ad esserci uno scambio su quella piattaforma.

      Mi piace

      • Su facebook ci si sente non perché si ha qualcosa da dire a qualcuno o si ha voglia di sentire qualcuno. Ci si sente perché si è lì, perché basta un clic, perché tanto tutti dicono di tutto. A questo senso di pura contingenza si riducono i rapporti umani su
        Facebook.

        Beh, MySpace era divertente anche per la novità del mezzo, e poi la peggio ignoranza ancora non era approdata nin rete :)

        Mi piace

Fhtagn

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.